Jaylen Brown ammette: Il momento più difficile della mia carriera

Brown ha perso il posto da titolare finendo in panchina nelle ultime gare

Jaylen Brown per la prima volta ha parlato della sua stagione in maglia Boston Celtics che sta andando ben al di sotto delle aspettative.

Brown lo scorso anno era stato uno dei giocatori più positivi dei Celtics dopo il Ko di Gordon Hayward ma quest’anno è finito in un ruolo di riserva dopo l’inizio da 10-10 della franchigia.

Sostituito in quintetto da Marcus Smart i Boston Celtics hanno vinto 6 partite in fila.

Nel Real Plus Minus Jaylen Brown è 417esimo su 430 giocatori.

Con Brown in campo i Boston Celtics hanno avuto, nelle prime venti partite, una media di 100.4 punti a partita, ossia la peggiore squadra nella NBA. Con Brown in panchina i Boston Celtics sono invece balzati al 10imo posto a livello offensivo.

“E’ il momento più difficile della mia carriera” ha detto Jaylen Brown il cui nome è iniziato a circolare anche nelle trade. “Avere un ruolo di responsabilità e vedere questo ruolo scemare. Aumentano le aspettative ma diminuiscono le tue responsabilità” ha continuato Brown. “E’ una sfida. E sarà una sfida. Si tratta di una questione mentale”.

Nelle tre gare partendo dalla panchina, Brown ha segnato 21 punti di media con 5 rimbalzi ed è apparso più aggressivo.

Un problema è il suo essere taciturno.

“Spesso sono stato male interpretato” ha detto Brown.  “A volte il mio silenzio è stato visto in maniera diversa da quello che realmente è”.

[pb-player id=”65896″]

Commenta