Italiane nelle Coppe Europee 2019-2020, il quadro squadra per squadra

Italiane nelle Coppe Europee 2019-2020, il quadro squadra per squadra

Scadrà il 15 giugno il termine per le iscrizioni alle competizioni europee per la stagione 2019/20

Scadrà il 15 giugno il termine per le iscrizioni alle competizioni europee per la stagione 2019/20. Numerose le società di serie A che hanno presentato una preiscizione non vincolante presso Lega Basket e FIP; entro sabato c’è facoltà di ritirare le candidature che altrimenti saranno formalizzate presso ECA e FIBA. Ecco il quadro generale per ordine di classifica, considerando che le regole di ingaggio garantiscono all’Italia – fatte salve eventuali wild card – 2 accessi diretti in EuroCup e 2 in Champions League più un terzo con partenza dai turni preliminari.

VENEZIA: Dopo tre anni di Champions League con relativa vittoria della FIBA Europe Cup 2017/18, l’Umana avrebbe deciso di tornare in EuroCup, competizione già disputata nel 2015/16. Accederà direttamente all’EuroCup.

SASSARI: Dopo aver inizialmente valutato il ritorno in EuroCup, la Dinamo opterà per la Champions League mantenendo la preferenza per le competizioni FIBA da campione in carica della FIBA Europe Cup. Accederà direttamente alla BCL.

 

MILANO: La licenza decennale di EuroLeague le garantirà il posto anche senza Scudetto (per la seconda volta negli ultimi 3 anni i campioni d’Italia non avranno spazio nella massima competizione europea).

CREMONA: Preiscritta alla Basketball Champions League secondo fonti ufficiali LBA, molto probabile però la rinuncia al diritto acquisito entro il 15 giugno.

 

BRINDISI: Ha scelto di partecipare alla BCL proponendo la vetrina europea per trattenere Brown e Moraschini. Se Cremona rinuncia sarà ammessa di diritto.

 

TRENTO: Mantiene la preferenza per l’EuroCup che la vede al via dal 2014/15, sarebbe la seconda italiana ammessa dopo Venezia.

 

TRIESTE: L’a.d. Gianluca Mauro aveva annunciato preiscrizione all’EuroCup, probabile però la rinuncia prima del 15 giugno.

 

AVELLINO: Preiscritta alla BCL, ma la volontà è di partecipare alla prima coppa FIBA solo se non dovrà partire dai preliminari. Con tre preiscritte – e due conferme sicure – davanti a sé il posto fisso è fuori discussione, in tal caso parteciperà alla FIBA Europe Cup.

 

VARESE: Doppia preiscrizione a BCL ed EuroCup, confermata solo se entro 4 giorni arriverà un nuovo main sponsor da almeno 600mila euro come dichiarato dal consigliere Toto Bulgheroni.

 

BOLOGNA: Aveva wild card per difendere la BCL ma ha rotto gli indugi chiedendo wild card per l’EuroCup, provocando gli strali della FIP che ha parlato di contratto violato con la FIBA. Il progetto presente e futuro rende assai probabile che la Virtus sarà una delle tre WC assegnate per la seconda coppa ECA.

 

BRESCIA: Ha presentato ufficialmente domanda di wild card per l’EuroCup e anche preiscrizione alla BCL. Concorre con Bologna per un posto in EuroCup, molto difficile che due posti su tre da assegnare a tavolino spettino all’Italia. A meno di rinunce di aventi diritto da altre nazioni partirà dai preliminari di Champions League.

Commenta