L’Italia batte la Lituania 70-65 ed è sempre più vicina alla FIBA World Cup

L’Italia batte la Lituania 70-65 ed è sempre più vicina alla FIBA World Cup

Con un sontuoso ultimo quarto gli Azzurri battono la squadra Baltica e si avvicinano sempre di più alla qualificazione per il prossimo mondiale

Torna in campo la nazionale Azzurra di coach Sacchetti, al PalaLeonessa di Brescia sfida alla Lituania.

Palla a due alle ore 20:15, questi i 12 scelti dal coach di Cremona:

Primo canestro della partita per Pietro Aradori , dopo l’errore di Maciulis ed i tre rimbalzi offensivi Azzurri, con un subito reattivo Polonara. Kalnietis e Seibutis realizzano per gli ospiti, l’ala di Sassari non sbaglia la tripla dall’angolo sul bell’assist del Vitali di casa e con Bendzius e Burns il punteggio è sul 7 pari dopo quattro minuti di gioco. Achille Polonara schiaccia in transizione, Echodas completa l’alley-oop guadagnando anche il secondo fallo di Burns e così la Lituania resta avanti, con gli Azzurri sempre a contatto grazie al buon impatto di Paul Biligha . Gentile ritrova la maglia della nazionale con l’immediato canestro del 15-13, il centro della Reyer continua a dare spettacolo in difesa ma è Mantas Kalnietis a punire dall’arco, per il nuovo sorpasso Lituano con il comodo appoggio di Maciulis ed il piazzato di Girdziunas. Giampaolo Ricci esordisce in nazionale ed è subito tripla a segno, Giedraitis risponde ed è 24-20 ospite a fine primo periodo.
Dopo il bel tap-in di Biligha e la penetrazione di Michele Vitali è nuovamente parità sul parquet, grazie ai liberi di Ariel Filloy. Il PalaLeonessa accoglie con grandi applausi gli ingressi di Abass e Sacchetti, Juskevicius e Giedraitis sono caldi e sul 26-31 coach Sacchetti decide di chiamare timeout. Luca Vitali inventa dall’arco, Abass in arresto e tiro e con due canestri in fila dell’ex Cantù l’Italia esce alla grande dal timeout, 8-0 di parziale aperto. La Lituania perde fluidità in attacco, merito degli sforzi difensivi Azzurri, e così dall’altra parte Awudu Abass inchioda su assist di Luca Vitali, 36-31 ed inevitabile minuto di sospensione per la panchina avversaria. Di esperienza è Renaldas Seibutis a chiudere il break dell’Italbasket, Polonara lotta a rimbalzo e realizza mancando però la giocata da 3 punti, Brian Sacchetti lancia Abass in contropiede e nell’ultimo possesso del primo tempo è Aradori a realizzare sulla sirena, 42-35 per l’Italia.
Vitali-Burns combinano bene in risposta al canestro di Maciulis, l’ex Milano appoggia da sotto e con un altro canestro permette ai suoi di ritrovare un possesso pieno di svantaggio, 44-41 poco prima della tripla del +6 del play di Brescia. Seibutis sblocca la Lituania dopo un paio di errori, Kalnietis segna da 3 ma Aradori si fa trovare pronto sul taglio, con gli Azzurri che recuperano due palloni preziosi in difesa ma non riescono a tramutarli in canestri dall’altro lato del campo. Geben punisce e pareggia con il 2+1, Alessandro Gentile torna a segnare ma gli ospiti tornano avanti nel punteggio con il solito Jonas Maciulis . Filloy pareggia in penetrazione ed il terzo quarto termina sul 53-53.
Abass e Biligha guidano l’Italia nell’ottimo avvio di ultimo periodo, il lungo di Venezia fa la voce grossa anche in difesa e con Gentile è +6 Azzurro, con gli avversari tenuti ancora a zero punti nei primi 3 minuti del quarto finale. Dopo il timeout ed il tecnico a Maciulis la squadra di Sacchetti non riesce ad allungare ulteriormente, Seibutis risveglia i Baltici e Kalnietis riporta la squadra sul -2, ricacciata subito indietro dalla tripla di Achille Polonara. La lotta frenetica a rimbalzo premia i padroni di casa, Polonara trova Brian Sacchetti che con la tripla del 66-60 fa esplodere il suo pubblico, con 32.5 secondi da giocare nel match. Aradori recupera palla in difesa, la Lituania ci prova fino alla fine ma dalla lunetta l’Italia mette al sicuro il risultato: successo 70-65 e FIBA World Cup ad un passo.

[pb-game id=”395334″]

Commenta