Italbasket, Petrucci: “Vincere anche coi ragazzini. Banchero? Passaporto a giorni”

Italbasket, Petrucci: “Vincere anche coi ragazzini. Banchero? Passaporto a giorni”

Il presidente FIP parla alla Gazzetta dello Sport alla vigilia del debutto azzurro nelle qualificazioni a Eurobasket 2021.

Lunga intervista sulla Gazzetta dello Sport per Gianni Petrucci, alla vigilia del match a Napoli tra Italia e Russia che inaugura le qualificazioni a Eurobasket 2021 a cui gli azzurri partecipano fuori classifica.

Sul futuro azzurro: “Abbiamo due preolimpici a breve, in India con la 3×3 e a Belgrado con la maschile dove tutti ci danno per morti. Io dico che le sorprese ci sono sempre, come abbiamo visto in Coppa Italia. In Nazionale si deve venire felici, deve essere un onore. Ci deve essere un sacro furore per l’azzurro, non si può scegliere se venire o no a seconda dell’importanza dell’impegno: chi fa questa scelta, non viene più”.

Sull’Italia in campo contro la Russia: “Meo Sacchetti ha fatto bene a chiamare i ragazzini, ma dobbiamo vincere anche con loro. Non possiamo falsare le qualificazioni. Per me in Nazionale ci vuole sempre la migliore formazione possibile”.

Su Banchero e Di Vincenzo: “Per Banchero il passaporto è questione di giorni, il diritto ce l’ha. A Parigi ho parlato con DiVincenzo. Per Trainotti ottimo esordio: una felice intuizione, ha già fatto un ottimo lavoro”.

Fonte: La Gazzetta dello Sport.

Commenta