Istituto Auxologico Italiano entra nella famiglia della Pallacanestro Cantù

Istituto Auxologico Italiano entra nella famiglia della Pallacanestro Cantù

Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù comunica di aver sottoscritto, sino al 30 giugno del 2020, un accordo di sponsorizzazione con Istituto Auxologico Italian

Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù comunica di aver sottoscritto, sino al 30 giugno del 2020, un accordo di sponsorizzazione con Istituto Auxologico Italiano che, per la prima volta nella sua storia, entra a far parte della famiglia dei partner biancoblù. Istituto Auxologico Italiano – che opera in più regioni con strutture ospedaliere, poliambulatoriali e di ricerca – sarà official sponsor di Pallacanestro Cantù per l’intera durata della stagione sportiva 2019-2020 di Legabasket Serie A.

 

LA SCHEDA DEL PARTNER

Fondato nel 1958, Istituto Auxologico Italiano è un IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) e una fondazione no profit che ha, come proprie esclusive finalità, la ricerca scientifica e l’attività di cura dei pazienti. La mission di Auxologico è offrire le cure più aggiornate ed efficaci trasferendo i progressi della ricerca scientifica all’attività diagnostica e ospedaliera. Auxologico è presente in Lombardia e in Piemonte con 13 strutture ospedaliere, poliambulatoriali e di ricerca che lavorano in stretta sinergia per offrire le migliori opzioni diagnostiche e le cure più aggiornate ed efficaci ai circa 1.300.000 pazienti che ogni anno si rivolgono con fiducia a Auxologico. Auxologico è una comunità di medici, ricercatori, tecnici, personale sanitario e amministrativo di oltre 2400 persone che ogni giorno mettono a disposizione il proprio impegno e la propria professionalità per la cura della persona.

LA STORIA DI AUXOLOGICO

La storia di Auxologico inizia nel 1958 con il “Centro Auxologico di Piancavallo” nell’allora provincia di Novara, la prima struttura in Italia dedicata ai nanismi ipofisari e alle anomalie della crescita dei bambini, un’area di ricerca in cui Auxologico ha svolto un importante e riconosciuto ruolo pionieristico. Nel 1972 Auxologico ottiene, tra i primi in Italia, il riconoscimento di IRCCS. A partire dagli anni ’90, la presenza di Auxologico si allarga su Milano dove, alla sede ambulatoriale e di Day Hospital di via Ariosto, si aggiungono quelle dell’Ospedale San Luca e del Centro di Ricerche e Tecnologie Biomediche a Cusano Milanino. Dagli anni 2000 l’offerta sanitaria di Auxologico si arricchisce ulteriormente sul territorio milanese con la sede ospedaliera e di lungo degenza di via Mosè Bianchi e con l’acquisizione della Clinica San Carlo (oggi Auxologico Pier Lombardo) mentre, in area piemontese, ha inizio l’attività diagnostica e di ricerca di Villa Caramora, a Verbania. In tempi più recenti, l’attenzione di Auxologico alla ricerca e alla cura del paziente si è ulteriormente rafforzata con l’acquisizione della Casa di Cura Capitanio (oggi Auxologico Capitanio) e con l’ampliamento dell’Ospedale San Luca, a Milano. A Meda, in provincia di Monza e Brianza, apre un nuovo centro diagnostico e di ricerca cui segue, dopo breve, quello di Pioltello.

 

I COMMENTI SULLA PARTNERSHIP

Commento di Andrea Mauri, amministratore delegato di Pallacanestro Cantù: «È un vero piacere per noi accogliere nella famiglia biancoblù un partner come Auxologico, importante realtà a livello nazionale. Nel corso dell’anno avremo la possibilità di sviluppare alcune idee molto interessanti, che coinvolgeranno in prima linea il nostro nuovo partner. Siamo rimasti piacevolmente colpiti per il grande calore che ci hanno dimostrato fin dall’inizio, aderendo al nostro progetto con grande convinzione. Ringrazio il dott. Busnelli e tutto il suo staff per il supporto che garantiranno al nostro club».

 

«Il senso di questa rafforzata collaborazione con Pallacanestro Cantù», spiega Andrea Busnelli, direttore amministrativo di Auxologico, «nasce dall’attenzione al territorio che Auxologico coltiva da sempre, in particolare attraverso la sua presenza in Brianza, nella sua sede di Meda, attualmente oggetto di ampliamento e arricchimento delle offerte sanitarie e diagnostiche. Tra le collaborazioni previste da questa partnership, ricordo anche la promozione di incontri per i bambini e i ragazzi che si allenano nei vivai di Pallacanestro Cantù e per le loro famiglie che vedranno coinvolti in prima linea i medici di Auxologico su temi relativi agli stili di vita sani (nutrizione, sonno, funzioni cardiovascolari, tra i temi che verranno trattati). Vorrei perciò sottolineare l’importanza che Auxologico, che è pure ente nazionale di ricerca medica, ha sempre attribuito fin dalla sua fondazione alla crescita sana dei ragazzi, ai corretti stili di vita, all’attività fisica ed alla prevenzione, tutti elementi che ben si sposano con una grande realtà sportiva come quella di Pallacanestro Cantù. Forza ragazzi!».

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù.

Commenta