Imola chiude in bellezza il 2019 vincendo 78-67, San Severo perde

Imola chiude in bellezza il 2019 vincendo 78-67, San Severo perde

78-67 il finale

Vittoria de Le Naturelle Imola contro l’Allianz Cestistica Città di San Severo, i due punti imolesi arrivano nonostante la squadra biancorossa abbia sottovalutato in apertura di gara gli avversari. Questi ultimi pagano a caro prezzo un pesante 6/33 da tre punti. Numeri che complicano sempre più l’obiettivo salvezza, coi gialloneri fermi a quota 10 mentre le dirette concorrenti Roseto, Orzinuovi, Montegranaro e Caserta vincono. Imola invece resta attaccata al treno playoff.
Le prime tre azioni giallonere sono altrettante triple scagliate e sbagliate, Imola scappa sul 6-0 ma Mortellaro prova ad accorciare le distanze. I biancorossi smistano palloni nel pitturato, ma Spanghero con un’azione and one riporta l’Allianz a contatto (17-16 al 7′). Di qua si gioca sui canoni dell’equilibrio, ma nell’ultima azione Italiano si palleggia sui piedi ed Imola in contropiede chiude al 10′ avanti 25-20.
Impatta al meglio Imola nella seconda frazione, gli emiliani trovano il 30-20 ed al 17′, dopo 3′ in cui San Severo non insacca nessun canestro, Cagnazzo decide di chiamare timeout. I sanseveresi passano alla difesa a zona, Imola insacca senza grandi difficoltà ma la squadra dauna reagisce con Demps e Mortellaro, sul 37-29 c’è il timeout casalingo. I gialloneri iniziano a giocare bene, con la giusta intensità, con la giusta concentrazione, grazie a tutto ciò la Cestistica pesca il -2 (37-35) sul quale si va al riposo lungo.
Al rientro in campo le squadre si allungano e salta qualche schema. San Severo è trainata da Demps e Spanghero a canestro con Di Donato a fare la differenza nel lavoro sporco, mentre Imola ha percentuali alte al tiro ma i gialloneri trovano il primo vantaggio della gara, al 27′, col 49-50 che costringe i biancorossi al timeout. Gli imolesi riprendono a macinare punti e chiudono in vantaggio sul 57-52 alla terza sirena.
Masciadri insacca la tripla della mini fuga casalinga (59-52 al 32′) e San Severo riprende a sparacchiare, Bowers fa il bello ed il cattivo tempo. Di Donato insacca una tripla pesantissima che riapre le sorti del match, ma gli emiliani sono ben attenti a tenere i pugliesi a distanza. Morse rincara la dose, ma capitan Di Donato si ripete per il 68-65 del 38′. Baldassi insacca sulla sirena il nuovo allungo de Le Naturelle, l’Allianz sciupa l’occasione di rientrare di rientrare a contatto, Bowers mette la vittoria in ghiaccio ad un minuto dalla fine. L’ultima sirena echeggia sul 78-67.
Imola conquista due punti pesantissimi, San Severo non ci ha creduto fino all’ultimo, e come ormai consuetudine, abusa del tiro dalla lunga distanza, dove percentuale di realizzazione è stata pari ad misero 18%, un numero più che eloquente.

 

[pb-game id=”420507″]

Le Naturelle Imola Basket – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 78-67 (25-20, 12-15, 20-17, 21-15)

Le Naturelle Imola Basket: Anthony Morse 17 (7/11, 0/0), Timothy jermaine Bowers 16 (5/9, 0/2), Lorenzo Baldasso 15 (3/5, 3/6), Stefano Masciadri 10 (4/8, 0/2), Luca Valentini 7 (3/5, 0/0), Celis Taflaj 6 (0/2, 2/3), Robert Fultz 5 (1/1, 1/4), Giorgio Calvi 2 (1/1, 0/0), Tommaso Ingrosso 0 (0/0, 0/0), Nikola Ivanaj 0 (0/0, 0/0), Alessandro Alberti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 20 – Rimbalzi: 32 4 + 28 (Anthony Morse 11) – Assist: 14 (Robert Fultz 7)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Chris Mortellaro 18 (9/10, 0/0), Giacomo Maspero 15 (6/7, 1/4), Marco Spanghero 14 (3/6, 1/5), Delano jerome Demps iii 9 (2/7, 1/7), Emidio Di donato 6 (0/2, 2/7), Andrea Saccaggi 3 (0/1, 1/5), Michele Antelli 2 (1/1, 0/3), Nazzareno Italiano 0 (0/2, 0/2), Alberto Conti 0 (0/1, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 10 – Rimbalzi: 40 12 + 28 (Emidio Di donato 11) – Assist: 15 (Delano jerome Demps iii 6)

Commenta