Il Panathinaikos gela Milano, l’Olimpia crolla nel secondo tempo e cade 95-83

Courtesy of Getty Images
Courtesy of Getty Images

I Greci dell'ex Langford e di uno strepitoso Calathes (27+8+14) sbancano il PalaDesio con un perfetto secondo tempo. Una nervosa Olimpia si perde e vede complicarsi la corsa verso i playoff

Eccezionalmente al PalaDesio, tutto esaurito, l’Olimpia di coach Pianigiani sfida i Greci del Pana, gara a dir poco decisiva nella corsa alla post season di Euroleague.

James Nunnally muove lo score della partita con il 3/3 dalla lunetta, Tarczewski trova James ma dall’altra parte risponde Calathes, 5-2 in avvio di partita. L’ala ex Fener inventa in penetrazione, Brooks vende cara la pelle a rimbalzo e Milano tocca il +5 con Micov, nonostante qualche distrazione di troppo sotto il tabellone difensivo. Brutte notizie per Pianigiani con il secondo fallo del suo centro titolare, Nick Calathes impatta dall’arco, merito dell’ennesimo rimbalzo offensivo ospite, e Gist schiaccia per l’11-9 di metà periodo, primo vantaggio Pana. L’Olimpia reagisce subito con la tripla dall’angolo di Micov, James commette fallo in attacco (secondo per lui) e la squadra Greca scappa sul +5, timeout in campo e troppa sofferenza sotto canestro per l’AX. James prova a fare da solo, Langford segna la tripla dell’ex ma l’altro ex risponde subito, 20-23 al termine del primo periodo.
Calathes raggiunge la doppia cifra, Papagiannis stoppa ma Micov-Kuzminskas combinano in alley-oop dalla rimessa, -1 con il combattivo Omic che deve lasciare il campo (spazio a Burns). Keith Langford segna ancora, la difesa si perde Papagiannis ma Jerrells e Burns accorciano e dopo il tecnico fischiato a Thomas l’Olimpia torna ad un possesso di svantaggio, 29-30 al 14’. Gist fa valere il fisico, Calathes illumina ma finalmente si sblocca Kuzminskas, con i padroni di casa a stretto contatto e con quintetto small in campo. Kilpatrick va a segno dall’arco, Milano raccoglie 5 punti in un’azione e dalla lunetta rimette la testa avanti, 7-0 di parziale chiuso dal play della nazionale Greca (17 punti). L’ultimo tiro del primo tempo è di Curtis Jerrells : bomba e 47-44 Milano a metà gara.

Sean Kilpatrick parte a razzo e regala al Pana il sorpasso, i Greci iniziano con un 7-0 che è Mike James a chiudere con una super giocata. Il numero 2 imbecca Nunnally per il controsorpasso, Milano aumenta l’intensità in difesa ed i risultati si vedono anche in attacco: seconda tripla consecutiva, questa volta per Micov, e 55-51 lo score. Calathes è incontenibile, Thomas in coast-to-coast inchioda completando la giocata da 3 punti ma Vlado Micov continua a martellare la retina, con i sorpassi che si susseguono colpo dopo colpo. L’AX recupera e corre in contropiede con James, lotta a rimbalzo ma spreca in attacco, con Gist che riporta i suoi sul -2 al minuto 26. Papapetrou fa esplodere i tifosi ospiti, Tarczewski schiaccia due volte ma il Pana sorprende la squadra di Pianigiani sulla rimessa da fondo, tornando avanti nel punteggio con due canestri in fila di Langford (64-70). James commette il quarto fallo e perde la testa, l’Olimpia non trova più il canestro e dietro la schiena Calathes serve a Papapetrou il 72-64 con cui si chiude il terzo periodo.
Con Calathes il Pana tocca subito la doppia cifra di vantaggio, Thomas approfitta dell’errore di distrazione Milanese e Langford risponde ai tentativi dell’Olimpia, 78-69 per i Green con 7 minuti da giocare nel match. Deshaun Thomas dall’arco incrementa il vantaggio ospite, Nunnally reagisce ma il Panathinaikos continua a comandare a rimbalzo offensivo, sfruttando sistematicamente le seconde possibilità. L’AX perde banalmente palla con un James poco lucido, Gist e Calathes puniscono ed è nuovamente +10 a metà quarto quarto. Thomas continua a segnare da lontano, Milano ha zero idee in attacco ed i giocatori in maglia verde scappano via, 91-75. Nedovic e Kuzminskas ci provano ma il Pana è lontano e saldamente in controllo con super-Calathes in orbita tripla doppia, un nervoso Mike James (6 di valutazione) chiude la gara in panchina ed i Greci espugnano il PalaDesio 95-83, ribaltando la differenza canestri dopo la sconfitta di Atene e mettendo seriamente in discussione la corsa dell’Olimpia verso il sogno playoff.

[pb-game id=”405011″]

Commenta