Il GM degli Warriors: Le voci su Kevin Durant non stanno affatto creando problemi nello spogliatoio

Foto: Matteo Marchi
Foto: Matteo Marchi

Myers: Il recruiting? Lo facciamo ogni giorno.

Il GM dei Golden State Warriors , Bob Myers, ha detto che lo spogliatoio della squadra è unito e non influenzato dalle voci sul futuro di Kevin Durant .

KD sarà ancora free agent dal prossimo primo luglio.

“Mi sembra che tutti i nostri giocatori siano felici e vogliano continuare a giocare con noi. Questa è la mia impressione. Ma io ho lavorato in NBA solo come agente e con gli Warriors. E pensavo che Jacob Evans sarebbe diventato un giocatore da rotazione. Non so” ha detto Myers. “Abbiamo una bella organizzazione. Capisco quando la gente vuole avere delle risposte a certe domande ma il nostro obiettivo ora è vincere il titolo” ha continuato il GM. “Non mi sembra che la questione Durant stia influenzando lo spogliatoio. Le voci arrivano dal fatto che siamo una squadra che ha molta copertura mediatica. Ma abbiamo Steve Kerr che ha una grande esperienza come giocatore anche a fianco di grandi campioni. E ritengo sia il comandante perfetto per questa nave anche per tenere lo spogliatoio unito. Non è facile” ha aggiunto Myers. “Non mi fa fastidio se i nostri giocatori vengono accostati ad altre squadre. E’ una lega competitiva. Ho grande rispetto per tutte le squadre. E fanno quello che devono fare. E’ quello che rende la NBA così speciale. Le superstar possono cambiare i destini delle squadre” ha puntualizzato il general manager. “Noi facciamo il recruiting ogni giorno. Se vuoi mantenere una buona cultura del lavoro, non puoi ignorare i giocatori fino a quando il loro contratto non è scaduto. Se attendi fino a quando un giocatore ha l’opportunità di andarsene, non hai fatto il tuo lavoro. Questo è il nostro approccio”.

Fonte: ESPN.

Commenta