Il Banco trascinato da Thomas batte Brescia: non bastano i 32 di Abass

Il Banco trascinato da Thomas batte Brescia: non bastano  i 32 di Abass

La Dinamo Sassari gioca un quarto finale perfetto, rimonta e batte la Germani Brescia continuando la sua incredibile striscia positiva. 95-87 il punteggio

SASSARI. Tutto pronto al PalaSerradimigni per la sfida della 13° giornata di ritorno tra la Dinamo Banco di Sardegna e la Germani Brescia: gli uomini di coach Diana arrivano in Sardegna dopo la vittoria allo scadere su Bologna grazie alla prodezza di Vitali mentre i padroni di casa sono reduci dalla vittoria di 5 nella sfida di andata delle Finals di Fiba Europe Cup.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI

Quintetti

Dinamo Sassari. Smith, Carter, Pierre, Thomas e Cooley

Leonessa Brescia. Hamilton, Abass, Vitali, Beverly, Moss.

I QUARTO. Dinamo Sassari 25 – Leonessa Brescia 17

Apre le danze Thomas per i padroni di casa, Brescia risponde con Abass: il giocatore originario di Oklahoma conduce il Banco avanti insieme a Carter e Cooley (8-4). Gli ospiti si riportano a contatto con un 2+1 di Vitali. Canestro and one di Pierre, Moss punisce dall’arco e tiene i suoi a un possesso di distanza. Botta e risposta dai 6,75 tra Thomas e Hamilton, seconda bomba in fila per il numero 25 bianco, Abass trascina i suoi con un mini break di 4 punti. Reazione sassarese con Achille Polonara che inchioda due schiacciate di fila e coach Diana chiama minuto. L’alleyoop tra Spissu e Thomas (a quota 12 punti) chiude la prima frazione 25-17.

II QUARTO. Dinamo Sassari 41 – Leonessa Brescia 38

Cunningham suona la carica alla Leonessa seguito da Sacchetti che punisce dall’arco, per la Dinamo c’è un Polonara tuttofare. Cooley fa la voce grossa sotto canestro, il capitano Devecchi ruba palla su rimessa di Moss, tripla di Spissu e coach Diana chiama minuto (34-24). I suoi escono bene dal timeout e firmano un break di 6 punti con Abass in versione cecchino (34-30). Sacchetti dalla lunetta riporta la Germani a un possesso di distanza, Spissu risponde dai 6,75.  Abass non sbaglia a cronometro fermo ma il floater di Pierre dice 39-33. Tecnico per proteste a Pozzecco, Vitali non sfrutta dalla lunetta: Cunningham monetizza il fallo di Carter. Thomas fa 1/2 a cronometro fermo, la tripla di Vitali riporta Brescia a un possesso di distanza. Polonara chiude il primo tempo dalla linea di carità: le due squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 41-38.

III QUARTO. Dinamo Sassari 64 – Leonessa Brescia 72

La Germani Brescia rientra dagli spogliatoi agguerrita e determinata: gli uomini di coach Diana piazzano un break da 12-2 con uno spettacolare 4/4 dall’arco che dice parità, sorpasso e vantaggio in doppia cifra (43-53). Ad aprire le danze è Abass, tre triple di Hamilton e Vitali. Ci vuole parlare su coach Pozzecco, i suoi fermano l’emorragia con Smith dall’arco ma Brescia è in fiducia e vede il canestro grande.  botta e risposta dalla lunga distanza tra Spissu e Hamilton, Thomas attacca il pitturato mentre Moss scrive canestro and one per il +11 lombardo. Thomas e Pierre accorciano. Ma Brescia vede il canestro grande, Vitali segna da distanza siderale e il reverse di Abass lascia anche i tifosi isolani senza fiato. Il secondo tecnico a Pozzecco costringe il tecnico biancoblu a lasciare la panchina, Pierre suona la carica a i suoi con 4 punti, la Germani però è implacabile e continua la sua cavalcata con percentuali incredibili dalla lunga distanza. Canestri and one del giocatore canadese in forze alla Dinamo, Polonara in lunetta scrive il -8. Antisportivo fischiato a Thomas con 3” sul cronometro: abass infila il libero che chiude 64-72 la terza frazione.

IV QUARTO. Dinamo Sassari 95- Leonessa Brescia 87

Cooley apre l’ultima frazione ma sfrutta il tiro addizionale, Moss bombarda dall’arco: Gentile risponde con la stessa moneta. Abass firma il ventottesimo punto personale e riscrive il +10. Spissu e Cooley accorciano per i padroni di casa. Cinque punti del Banco firmati da Stefano Gentile riportano Sassari a contatto (79-83): timeout Brescia. Thomas scrive il -3 dalla media, Beverly dà ossigeno ai suoi. Gentile non sbaglia in lunetta per il -2. Thomas infila la schiacciata dell’85 pari. Il giocatore di Oklahoma infila il canestro del sorpasso isolano: il PalaSeradimigni è una bolgia. Coach Diana chiama minuto, ma il Banco non si ferma più: Thomas infila il punto numero 30, Gentile e Thomas non sbagliano in lunetta, Vitali viene espulso per un brutto fallo su Spissu che monetizza dalla lunetta con 16” da giocare. La Dinamo, dopo essere stata sottodi 12, ribalta l’inerzia e si impone 95-87.

Partite: [pb-game id=”399210″]

Commenta