Ieri presentata nuova XL EXTRALIGHT® 2019/2020

Ieri  presentata nuova XL EXTRALIGHT® 2019/2020

Si è presentata ieri pomeriggio alla Bombonera la nuova XL EXTRALIGHT®, che ha chiamato a raccolta il suo popolo per un pomeriggio che si spera benaugurante in vista del via del campionato di oggi sul campo di Imola

Bombonera gremita con tanti bambini in gialloblu e staff e squadra al gran completo per dare il via
alla nuova stagione. Si è presentata ieri pomeriggio alla Bombonera la nuova XL
EXTRALIGHT®, che ha chiamato a raccolta il suo popolo per un pomeriggio che si spera
benaugurante in vista del via del campionato di oggi sul campo di Imola.
Condotto dalla sempre impeccabile Daniela Gurini, il pomeriggio si è aperto con i saluti dei
padroni di casa, il vicepresidente gialloblu Riccardo Bigioni e l’amministratore delegato Ronny
Bigioni, affiancati dal sindaco di Montegranaro Ediana Mancini. «Ci presentiamo davanti ai
giovani della Poderosa e alle loro famiglie – hanno detto i Bigioni – grazie a loro e agli sponsor
che ci supportano la Poderosa va avanti. Siamo al terzo anno di serie A2 e siamo contenti della
squadra allestita. Abbiniamo giocatori di esperienza a giovani promesse affidate a uno staff tecnico
di livello. Aspettiamo tutti i tifosi al PalaSavelli per divertirci insieme, è un orgoglio tornare in
campo, ma orgoglio è soprattutto il nostro settore giovanile, sempre più numeroso, che aggrega
società e oggi ci porta a trecento bambini». «Dobbiamo essere orgogliosi delle nostre società – ha
fatto eco il primo cittadino – e la città deve imparare a sostenerle tutte. La Poderosa ci ha regalato
in questi anni spettacoli meravigliosi. Chi ama il basket non può non seguire questa bella squadra.
Vi auguro le migliori soddisfazioni. Una squadra rinnovata, che ha bisogno di rodaggio, ma
conoscendo la tenacia della famiglia Bigioni e del coach, non ho dubbi che i giovani sapranno farsi
notare».
A seguire gli interventi dell’assessore allo sport Endrio Ubaldi, che ha ricordato i suoi precedenti
da cestista («Fino a 16 anni sono stato un giocatore, ma la passione non è mai scesa») e del
delegato Fip Amedeo Paniconi («Montegranaro è una delle eccellenze regionali da anni. Spero
che il PalaSavelli si riempia, lo merita il lavoro della società per rendere la squadra sempre più
territoriale»), poi si è entrati nel vivo con la Gurini che, indossata la nuova divisa da gioco, ha
chiamato sul parquet uno a uno tutti i giocatori. Da ultimo, ma non certo per importanza, capitan
Matteo Palermo. «Una fascia pesante visto che l’ha avuta prima di me – ha affermato “Pale” – un
ruolo delicato, ma lo affronto cercando di fare il meglio possibile. il campionato è tosto, sarà molto
combattuto. Mancano le big come Treviso e Bologna, ma chi sogna di andare in A non manca».
Quindi tutto lo staff tecnico e medico, una piramide al cui vertice sta ovviamente coach Franco
Ciani: «È un gruppo nuovo, ci sarà un periodo di adeguamento sperando che sia il più breve
possibile – ha ribadito il nuovo allenatore gialloblu – tra 24 ore la prima palla a due, ma dateci un
po’di tempo per vedere la vera Poderosa. Di certo in campo andremo per vincere. Ci sono meno
squadre, più qualità perché i giocatori migliori si sono addensati in pochi roster. Tra playoff e
playout ci sarà una differenza minima. Noi dovremo giocare vivendo in una trincea costante
speranza di arrivare dove…non osiamo neppure dirlo».
Conclusa la parte “cerimoniale”, tutti in campo a giocare con i nuovo campioni gialloblu (in palio
anche due canotte special edition della scorsa Coppa Italia e una canotta della stagione che si apre
oggi), a strappare sorrisi, foto e autografi e gran finale con pizza e bibite per tutti, offerte dalla
pizzeria Bocciofila.

Fonte: Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro.

Commenta