I giocatori NBA già pagati per intero vedranno una riduzione dello stipendio nel 2020/21

I giocatori NBA già pagati per intero vedranno una riduzione dello stipendio nel 2020/21

Tra questi giocatori anche LeBron James, Stephen Curry, John Wall, Blake Griffin e Paul George.

Nella giornata di domani le franchigie NBA opereranno i primi tagli di stipendio ai giocatori in seguito alla sospensione della stagione per il Coronavirus: il taglio concordato tra NBA e NBPA è del 25%, e 100 dei 434 giocatori sotto contratto per una franchigia NBA vedranno un taglio di almeno $100,000 nello stipendio. Alto, invece il taglio di Kevin Durant, che riceve il suo stipendio in 13 mensilità: la stella dei Nets si vedrà un bonifico ridotto di $360,000.

Non tutti, però, subiranno i tagli di stipendio già da domani: cinque dei primi dieci giocatori più pagati nella lega (LeBron James, Stephen Curry, John Wall, Blake Griffin e Paul George) hanno già interamente ricevuto il loro stipendio per la stagione corrente, e vedranno quindi una riduzione del loro salario all’inizio della prossima stagione.

Fonte: Bobby Marks.

Commenta