I giocatori dei Knicks difendono coach Fizdale: Non è colpa sua. Giochiamo duro per lui

Barrett, Portis e Gibson al fianco del coach dopo l'ennesimo Ko che porta il record a 2 vittorie e 9 sconfitte

Dopo l’ennesima sconfitta, questa volta per mano dei Chicago Bulls, i giocatori dei New York Knicks hanno difeso coach David Fizdale.

“Crediamo in lui” ha detto RJ Barrett. “Siamo 9-10 giocatori nuovi che non hanno mai giocato assieme. Abbiamo delle sfide davanti ma dobbiamo continuare a lavorare attraverso le difficoltà. Questo è quello che posso dire” ha continuato il rookie.

“Dobbiamo giocare duro per lui e dare tutto” ha detto Bobby Portis. “Non possiamo controllare le vittorie o le sconfitte ma possiamo controllare il nostro sforzo in campo e l’intensità che mettiamo sul parquet. Penso che abbiamo giocato per l’allenatore e questo è quello che vogliamo”.

“Scendiamo in campo e giochiamo duramente per lui cercando di uscire con delle vittorie” ha detto invece Taj Gibson. “Se vinci finiscono le chiacchiere. Il nostro obiettivo ora deve essere quello di provarci e vincere. Dobbiamo giocare meglio e non è colpa solo sua ma anche nostra”.

Fonte: ESPN.

Commenta