Guardia di Finanza alla Mens Sana: si indaga per appropriazione indebita

Guardia di Finanza alla Mens Sana: si indaga per appropriazione indebita

Non ci sono, al momento, persone iscritte nel registro degli indagati. Le parole di Dattile: Confermo massima disponibilità con gli investigatori

La Procura della Repubblica di Siena ha aperto un fascicolo, ipotizzando il reato di appropriazione indebita, sulla situazione della Mens Sana Basket, esclusa dal campionato di Serie A2, scrive il Corriere di Siena aggiungendo che non ci sono, al momento, persone iscritte nel registro degli indagati.

Nella mattinata di ieri tre agenti della Guardia di Finanza si sono presentati negli uffici della società per acquisire documenti tramite i quali capire quale sia la reale situazione del club che appartiene alla famiglia Macchi.

I tre agenti sono usciti poi con alcuni faldoni ed hanno acquisito una serie di documenti.

“Stiamo effettuando approfondimenti” ha detto Salvatore Vitiello, procuratore della Repubblica.

Questo il commento di Massimo Dattile, nuovo amministrate delegato della società.

“Confermo massima disponibilità con gli investigatori” ha detto Dattile a La Nazione. “Ho fornito tutto il materiale che mi è stato chiesto anche se non ho potuto ancora prendere visione della situazione complessiva come è facile intuire. Tengo a sottolineare che gli accertamenti non creano minimamente intralcio al processo di salvataggio che intendo portare avanti” ha detto Dattile.

Intanto nella giornata di oggi verrà discusso il ricorso della società toscana contro l’esclusione dal campionato.

Commenta