Una Reggio incerottata ha la meglio di Varese 74-68

Una Reggio incerottata ha la meglio di Varese 74-68

Reggio che deve fare a meno di Butterfield, perde durante il match anche Cervi ed Elonu per problemi fisici

Reggio conquista una preziosissima vittoria contro Varese, con 27 punti di Ledo, ma in generale una buona partita degli italiano: da Candi a Mussini, da Gaspardo a Cervi, fino al sempre solido De Vico. Varese ha molto poco da Avramovic e non basta un Archie da 20 punti.

[pb-game id=”399030″]

Reggio che deve fare a meno di Spencer Butterfield, fermato da una lussazione al dito del piede destro ed è un assenza pesante. Varese si presenta invece al completo, dopo un buon inizio di campionato, per la verità più in casa che in trasferta.
Nel primo quarto Reggio è molto imprecisa, perde addirittura 5 palloni cercando di forzare qualche palla sotto di troppo, mentre Varese dopo qualche errore inizia a carburare e va avanti nel punteggio. La difesa è al momento il punto debole dei padroni di casa e Varese prova ad inserirsi nell’area con Cain e e Archie, alzando le percentuali. Dopo un inizio punto a punto, nel finale di quarto Varese si stacca leggermente fino a 6 punti, mentre a fine quarto il punteggio recita 16-21 per gli ospiti.
Nel secondo tempo Reggio si scioglie e torna a contatto, mettendo in partita non tanto la sua stella, Ledo, ma avendo tanto da tanti giocatori, Candi, Mussini, De Vico, ogni giocatore riesce a portare il proprio mattoncino alla causa, oltre a quello di Llompart che è il più pesante di tutti ed è rappresentato da un 3/4 da tre. Con questi ingredienti Reggio mette la freccia, ma non va oltre al +2, perchè Varese regge l’urto del ritorno reggiano. Le squadre vanno al riposo sul 33 pari, con 11 per Llompart e Cain.
Terzo quarto che inizia con le polveri bagnate, considerando che dopo 4 minuti le squadre hanno segnato appena due punti a testa. A metà tempo Reggio prova a creare il primo vero gap della partita, ma proprio quando si trova sul +6, prima Scrubb, poi Archie, trovano due triple e si deve ricominciare tutto da capo. Reggio però ha ancora un sussulto, non da Ledo, che tira 4 su 13 dal campo, ma ancora sono Candi, Mussini e un ottimo Cervi che fanno volare Reggio fino al +9. Ma nel finale di quarto un antisportivo di Mussini vale 4 punti per Tambone e il quarto si chiude 52-47 per Reggio.
Nell’ultimo quarto Reggio prova a mettere la freccia, arrivando sul +8 a metà tempo, ma non riuscendo a piazzare il colpo del KO. Varese è davvero un osso duro e negli ultimi due minuti arriva sotto con due triple in fila di Archie fino al -2. Nel finale la Grissin Bon con quattro liberi sbagliati mette in dubbio il risultato, ma con i liberi di Ledo porta a casa il risulato sul 74-68.

MVP
Ledo: si fa fatica a non dare il premio di MVP a un giocatore che fa 27 punti e con il secondo miglior marcatore reggiano fermo a 11, ma Ledo oggi è stato molto fuori fuoco.

Commenta