Giancarlo Ferrero: Non sarebbe basket senza tifosi al palasport

Giancarlo Ferrero: Non sarebbe basket senza tifosi al palasport

Le parole del capitano della Openjobmetis Varese: Dopo un gesto importante girarmi verso le tribune e non vedere nessuno sarebbe impensabile

Giancarlo Ferrero, capitano della Openjobmetis Varese, non vedrebbe di buon occhio un inizio della prossima stagione senza pubblico.

Queste le parole del giocatore di Varese a La Prealpina.

“Il distanziamento sociale non è applicabile in uno sport di contatto come il nostro: non sarebbe più pallacanestro, dunque mi immagino che tutti vogliamo che torni così. Ma non sarebbe basket anche senza tifosi al palasport: farei molta fatica a vivere Masnago senza l’affetto, il calore e la presenza che mi sono abituato ad apprezzare negli ultimi 5 anni” ha detto Ferrero. “Il meccanismo del basket va avanti grazie ai tifosi e agli abbonati. Ed anche gli sponsor a porte chiuse sarebbero meno attratti. Se si dovesse escludere questa componente servirà capire se sarà economicamente possibile iniziare senza queste entrate. Dopo un gesto importante girarmi verso le tribune e non vedere nessuno sarebbe impensabile. Ma ora noi giocatori possiamo solo aspettare indicazioni”

Commenta