Gianandrea De Cesare: Su Patric Young abbiamo la coscienza di aver operato correttamente

Gianandrea De Cesare: Su Patric Young abbiamo la coscienza di aver operato correttamente

Il patron della Scandone Avellino parla a AV Live sia della squadra di basket che del calcio. Il 3 gennaio De Cesare sarà in Lega per parlare della situazione di Avellino: Dalle dichiarazioni a La Gazzetta dello Sport non è cambiato niente ma stiamo lavorando per risolvere i problemi

GIananadrea De Cesare ha parlato ad AV Live dopo la vittoria della Sidigas Avellino contro l’ AX Armani Exchange Milano.

De Cesare ha definito la vittoria contro Milano come il successo del pubblico e della squadra.

Cosa è cambiato dalle dichiarazioni rilasciate a La Gazzetta dello Sport.

Non è cambiato niente. La situazione è quella che ho rappresentato e si sta lavorando con molto impegno affinché quella che è una situazione temporanea venga risolta. L’uscita allo scoperto è dovuta ad una questione di rispetto. Considero sia il basket che il calcio non come una proprietà privata ma con una proprietà di tutti quanti. Ho preferito immediatamente informare tutte le persone coinvolte delle circostanze del momento.

Deadline.

Non ci sono scadenze precise. E’ una questione legata ad un fatto specifico con una sua precisa identità legata al momento. Non è una questione di degrado della situazione azienda. Anzi, tutt’altro. L’attività va particolarmente bene, in contro tendenza rispetto al settore nel quale operiamo che in quello economico.

Sidigas Avellino e caso Patric Young.

Il 3 gennaio sono stato convocato in lega. Una riunione analoga a quanto avvenuto in passato, anche recente come ad esempio per Cantù.

Tutte le inchieste vengono seguite con attenzione e preoccupano. Noi abbiamo la coscienza di aver operato correttamente.

Commenta