Galbiati: Venezia formazione di grosso livello

Galbiati: Venezia formazione di grosso livello

Le parole del coach di Torino

Pomeriggio caldo domani al PalaVela per la prima partita del girone di ritorno della massima serie.
La Fiat Torino ospita la Reyer Venezia, terza in classifica a pari punti con la Vanoli Cremona,
reduce dalla bella vittoria colta in settimana a Tenerife. Gialloblù ovviamente a caccia di punti per
risalire in graduatoria dopo le due sconfitte subite entrambe all’overtime contro Cantù e domenica
scorsa a Pesaro.
Agli ordini di Paolo Galbiati e Stefano Comazzi i giocatori della Fiat Torino hanno preparato in
settimana al PalaVela il delicato match di 16esima giornata. Lo affronteranno ancora privi di Tekele
Cotton, che sta ultimando il recupero dopo l’infortunio al polpaccio occorsogli alcuni mesi fa in
7Days EuroCup: “Venezia è una formazione di grosso livello – sottolinea coach Paolo Galbiati –
con molte alternative e roster lungo. In settimana ha centrato una gran vittoria a Tenerife e quindi
arriverà al PalaVela in ulteriore fiducia. Noi dovremo pensare a limitarne l’aggressività e giocare
bene in difesa, prima individualmente quindi di squadra. Massima concentrazione su noi stessi ed il
momento che stiamo attraversando, senza condizionamenti esterni e contando sull’apporto del
Palazzo. Inizia domani il girone di ritorno e 15 partite non sono poche. Mantenere Torino nell’elite
del basket nazionale è un obiettivo di tutti noi e lotteremo partita dopo partita per conseguirlo”.
Qualche piccolo stop nel corso della settimana in casa gialloblù ma gli altri elementi del roster
dovrebbero essere tutti a disposizione. La palla a due è fissata alle ore 16, con diretta dell’incontro
su Eurosport Player.
I momenti collaterali
Tra i momenti collaterali al confronto segnaliamo l’ultima occasione utile per firmare in favore
della intitolazione del PalaRuffini al compianto coach Gianni Asti e la presenza della Fondazione
Paideia onlus, che dal 1993 è impegnata ad offrire sostegno a bambini e nuclei familiari che si
trovano in situazione di difficoltà. Nata per volontà delle famiglie torinesi Giubergia e Argentero, la
Fondazione Paideia opera in collaborazione con enti pubblici e privati, garantendo la creazione di
contesti attenti e rispettosi delle necessità dei più piccoli, con l’obiettivo di diffondere una cultura
dell’infanzia e partecipare alla costruzione di una società più inclusiva e responsabile.

Fonte: Ufficio stampa FIAT Torino.

Commenta