Gaines da urlo nel terzo quarto, la Virtus batte 84-79 una solida Treviso

Gaines da urlo nel terzo quarto, la Virtus batte 84-79 una solida Treviso

Ottavo successo per la Virtus Bologna

Grazie ad un ottimo terzo quarto (28-14), la Virtus Bologna strappa l’ottavo successo consecutivo in campionato ai danni della buona De Longhi Treviso con il punteggio di 84 a 79.. Sugli scudi Frank Gaines con 20 punti, dei quali ben 16 nella terza frazione, ma ben 5 giocatori in doppia cifra per Bologna. Treviso ha dimostrato grande carattere giocando una partita di altissimo livello, ma non è bastato. Per Logan 16 punti mentre 13+11 rimbalzi per Fotu.

Buon inizio di Treviso che trova subito la tripla di Cooke. Dall’altro lato, partono bene Markovic e Ricci, il match è in perfetto equilibrio sul 10-10. Quattro punti consecutivi di Gamble fanno 14-10, ma la tripla dell’ex Fortitudo Chillo e il canestro dalla media di Cooke siglano il sorpasso di Treviso 14-15 a 2’20” dalla prima sirena. A Djordjevic i suoi non stanno piacendo e, dopo il time out, cambia ben 4/5 del quintetto iniziale lasciando solo Weems. Partenza veramente buona quella di Chillo che appoggia al vetro il 18-17. Si chiude 20-17 la prima frazione.

Gli ospiti sembrano avere più energie e la marcia giusta per mettere in difficoltà Bologna. Alviti e Uglietti favoriscono il vantaggio esterno sul 22-25 dopo 3’ del secondo periodo, la Segafredo deve aggiustare il tiro dalla lunga distanza ma nel frattempo Markovic appoggia con “and one” e pareggia i conti. Parks spara da tre e brucia la retina, Teodosic decide di iscriversi a referto realizzando da sotto con fallo. Sempre il talento serbo si alza da fuori e segna, 32-29 per Bologna a 4’ dall’intervallo lungo. La De’ Longhi comunque non demorde, sotto 34-29 riesce a ricucire lo svantaggio grazie all’ottimo Logan che chiude persino il periodo segnando da 9 metri. Il tabellone dice 40-46 al termine del secondo quarto. 

La Virtus entra sul parquet con la faccia giusta per ricucire lo svantaggio di sei lunghezze. Con un 7-3 iniziale i bianconeri si portano 47-49, ma Tessitori smorza subito l’entusiasmo della Segafredo Arena. Ricci realizza da sotto, poi Gaines si alza dall’arco e consente alle Vu Nere di sorpassare 52-51 a metà. Gaines è semplicemente “on fire”, si prende più responsabilità ma non delude: 16 punti nel terzo quarto per il numero “0” e la Virtus chiude davanti 68-60 la terza frazione. Tessitori molto pericoloso sotto le plance, ma è stato l’unico dei suoi nel terzo periodo. 

Parks apre le danze nell’ultima frazione con una tripla. I padroni di casa continuano comunque a controllare il match, nonostante Fotu segni diversi canestri da sotto. Gamble torna sul parquet al posto di Hunter e il suo impatto è molto positivo. Il tabellone dice 78-71 a 3’ dall’ultima sirena. Con due liberi Tessitori avvicina i suoi a -5, ma subito dopo commette il suo quinto fallo ed esce dal match. Nel finale Treviso prova a vincerla, ma la Virtus ha la meglio. Termina 84-79 per la Segafredo.

Commenta