Frongia: Per il “PalaTiziano” vediamo la luce. Tempistica quella della pubblica amministrazione

Le parole dell'assessore allo sport del Comune di Roma: Adesso c’è un progetto per un unico lotto di lavori. Una volta aggiudicato il bando, inizieremo le opere.

Daniele Frongia, assessore allo sport del Comune di Roma, ha parlato anche della questione palazzi dello sport nella capitale.

A partire dal Palazzetto di Piazzale Apollodoro, chiuso oramai da anni.

Queste le sue parole a Il Corriere dello Sport.

“Tre anni fa abbiamo fatto degli approfondimenti con i tecnici sullo stato di conservazione del Palazzetto: areazione, caldaia. Ci siamo accorti che mancava una serie di interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, da 20 anni. Quindi, corresponsabili il Comune e le società che hanno gestito l’impianto a fase alterne. La situazione era drammatica. Nonostante fosse un provvedimento impopolare, abbiamo dovuto chiudere per la sicurezza di tutti. Ora finalmente stiamo vedendo la luce, perché sta per uscire il bando per i lavori che in questi anni ha subito diversi rallentamenti. Adesso c’è un progetto per un unico lotto di lavori. Una volta aggiudicato il bando, inizieremo le opere. La tempistica? E’ quella della pubblica amministrazione…” ha detto Frongia che ha parlato anche della costruzione di una nuova arena. “Non è stato mai presentato alcun progetto. C’erano state solo delle interlocuzioni per capire dove costruirlo. Nessuna società sportiva ad oggi ci ha fatto avere un progetto per la realizzazione di un impianto coperto. Avevamo pensato alla nuova Fiera di Roma come area per un nuovo palasport, valido sia per la pallacanestro che per il volley. Poi però non si è trovato un accordo con la Fiera. E’ stato un peccato”.

Commenta