Fortitudo, Aradori: “Non siamo i Lakers ma neanche da buttare via”

Fortitudo, Aradori: “Non siamo i Lakers ma neanche da buttare via”

Il leader dei felsinei suona la carica alla vigilia del match contro Varese.

“Dopo la vittoria con Reggio sembravamo i Lakers campioni Nba e non lo eravamo, così come non siamo una squadra da buttare via ora” dalle colonne della Gazzetta dello Sport, Pietro Aradori suona la carica per la Fortitudo Bologna, che riceve l’Openjobmetis Varese per provare a spezzare un periodo che parla di quattro ko nelle ultime cinque partite.

“La nostra bravura sta nel non cambiare i nostri obiettivi e il modo in cui affrontiamo la settimana e le partite, non esaltarci nei momenti positivi e non deprimerci in quelli negativi. Vogliamo riprenderci dopo questo mese duro e riscattarci dopo una sconfitta in casa che non ci aspettavamo. Varese è una squadra tosta, allenata molto bene da Caja e con regole ben precise. Sicuramente togliere il tiro da tre sarà un fattore importante: quando giochi contro una squadra che tira tanto e bene dall’arco, il limite fra una loro eventuale brutta giornata e la tua bravura è molto sottile. Un altro aspetto da limitare sarà la loro forza d’urto a rimbalzo offensivo. Dobbiamo stare uniti e fare squadra, siamo un ottimo gruppo che deve tornare a giocare la propria pallacanestro”, ha detto Aradori.

Fonte: Gazzetta dello Sport.

Commenta