Forlì: presentato il progetto #FollowThePassion

Forlì: presentato il progetto #FollowThePassion

Ecco il comunicato della società

Vi capiterà di farvi servire il caffè da Marini e Oxilia. Oppure ci saranno Ndoja e Giachetti a farvi benzina. Tutto questo, ma non solo, è #FollowThePassion, il nuovo progetto di marketing e comunicazione che è stato presentato oggi. A raccontarlo, Andrea Balestri, responsabile dell’area marketing della Pallacanestro 2.015: “#FollowThePassion è la voglia di continuare a crescere. Abbiamo creato una campagna dedicata ai nostri partner. Si parte con Moka Rica e Zannoni: le sagome gireranno nelle loro attività del territorio, e sarà come avere i giocatori presenti ogni giorno nei bar e nei benzinai. Partiamo così, ma #FollowThePassion sarà il leit motiv della stagione: si comincia con le sagome, e poi ci saranno le visite ai partner, in un progetto che andrà a crescere con l’obiettivo di dare visibilità alla Società, alla squadra e ai ragazzi”.

A prendere la parola Marco Servetti di Moka Rica: “La pallacanestro è lo sport più seguito e più amato dai forlivesi e proprio per questo abbiamo scelto di aderire a questa iniziativa. Siamo sicuri che anche i nostri clienti e i baristi apprezzeranno questo progetto, che prevede che le sagome verranno spostate da uno dei nostri bar all’altro.”

Parola poi a Costanza Zannoni, amministratore di Zannoni Carburanti: “Siamo contenti di sostenere questa idea per la sua originalità e per il coinvolgimento che avrà verso il pubblico giovane e non solo. Siamo poi felici di sostenere la Pallacanestro 2.015, una Società che sta crescendo con la città: mi piace molto che lo sport sia un traino, e risvegli la passione e l’orgoglio della gente.”

È intervenuto anche Riccardo Pinza, socio della Fondazione Pallacanestro 2.015: “Sono contento perché partiamo con due aziende solide e consolidate del territorio, che rappresentano la storia di Forlì: averle con noi ha anche una valenza culturale e sociale molto importante. L’iniziativa è stuzzicante e divertente, la nostra è una società giovane come idee e come storia, e questo progetto le riflette alla perfezione.” Pinza sottolinea poi il rapporto con i partner: “Non vogliamo che sia un rapporto statico, vogliamo coinvolgimento e partecipazione anche a livello di marketing e comunicazione: è bello creare questo connubio tra Soci della Fondazione, società, tifosi e partner.”.

La chiosa spetta a Renato Pasquali, il Gm della Pallacanestro 2.015: “Ancora una volta i giocatori ci mettono la faccia! Avremo ancora più vicinanza nel territorio e nel tessuto sociale, una vicinanza anche più fisica. Quando si va vicino a queste sagome sembra proprio di stare con i ragazzi, è un modo per sentirli ancora più vicini e dare un’ulteriore strumento di interazione ai tifosi”.

Visibilità e vicinanza, ma non solo, chiude Andrea Balestri: “Le sagome avranno uno scopo benefico, verranno messe all’asta e il ricavato verrà donato ad una onlus”.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Forlì 2.015.

Commenta