Fontecchio: Dovrei diventare più malizioso, per farmi rispettare ed essere più aggressivo

Fontecchio: Dovrei diventare più malizioso, per farmi rispettare ed essere più aggressivo

Le parole dell'ala di Olimpia Milano, grande ex contro la Virtus Segafredo Bologna: In campionato ho lo spazio che mi merito, il prossimo passo è diventare un giocatore che può stare in EuroLeague

In campo alle ore 17 al Medionalum Forum d’Assago AX Armani Exchange Milano e Virtus Segafredo Bologna per il derby d’Italia. Così, a La Gazzetta dello Sport, l’ex di turno Simone Fontecchio, oggi biancorosso, “ieri” capitano delle V Nere: «Sei anni a Bologna sono stati molto formativi. Mi reclutò Giordano Consolini a Pescara».

Ora l’Olimpia Milano: «Giocare in questo club i minuti che mi sono concessi è uno stimolo per fare meglio. Il mio obiettivo è sprigionare il mio potenziale anche in poco tempo. In campionato ho lo spazio che mi merito, il prossimo passo è diventare un giocatore che può stare in EuroLeague».

E sul suo carattere: «Dicono che sono molle, ma semmai dovrei diventare più malizioso, è un eufemismo, per farmi rispettare ed essere più aggressivo».

Commenta