Focus mercato ACB: Barcelona, Manresa e Breogan

ACB Photo/V. Salgado
ACB Photo/V. Salgado

Prima puntata dell'approfondimento sulla Liga ACB. Oggi analizzato il mercato del Barca Lassa e delle due neo-promosse

[pb-team id=”148″]

 

Arrivi: Jaka Blazic, Artem Pustovyi, Kevin Pangos, Kyle Kuric, Chris Singleton.

 

Partenze: Phil Pressey, Edwin Jackson, Marc Garcia, Petteri Koponen, Rakim Sanders, Radions Kurucs, Adrien Moerman, Aleksandar Vezenkov, Jalen Reynols.

 

Il colpo: Kevin Pangos

 

Il primo Barcelona del post-Navarro è chiamato al riscatto dopo una stagione europea deludente condita da un mercato confusionario e tante scommesse perse.
Quest’anno i blaugrana vogliono ripartire da giocatori che conoscono la Liga o che hanno ben figurato nella scorsa Eurolega.
Kyle Kuric, riportato in Spagna dopo un’ottima annata allo Zenit, sarà idealmente l’erede di Juan Carlos Navarro mentre Blazic e Pangos completeranno un pacchetto guardie che può essere offensivamente devastante.
L’ex Zalgiris è stato il colpo dell’estate perché rappresenta quella valida alternativa ad Heurtel che lo scorso anno si è così tanto faticato a trovare.
Tanta abbondanza invece negli spot di 3-4 e 5; i nuovi arrivi sono Chris Singleton, reduce da due annate al Panathinaikos, e Rolands Smits interessantissima ala lettone classe ’95 firmata la scorsa stagione, di ritorno dall’anno in prestito al Fuenlabrada. Insieme a Claver dovranno, almeno nei primi impegni, dividersi i minuti e le responsabilità di Adam Hanga, ancora alle prese coi problemi al ginocchio sinistro. Anche Artem Pustovyi, centro di 218 centimetri firmato con un triennale dopo la spaventosa crescita in maglia Obradoiro, cerca minuti in un reparto affollato.
Sarà Pesic a guidare questo Barcelona che sembra più “quadrato” rispetto agli ultimi anni. La speranza è quella che un mercato preciso possa bastare a scalzare dal gradino più alto del podio i blancos.

 

[pb-team id=”405″]


Arrivi:
 Alex Renfroe, Ryan Toolson, Pere Tomàs, Justin Doellman, Marko Lukovic, Siim-Sander Vene, Cady Lalanne, Joan Pennarroya (all).


Partenze:
 Lluis Costa, Noah Allen, Ashley Hamilton, Jordi Trias, Nacho Martin, Diego Ocampo (all).


Il colpo:
 Justin Doellman

Torna in Liga Endesa, dopo un anno di LEB oro, il Baxi Manresa che sarà guidato da Joan Pennarroya, reduce dalla cavalcata da LEB plata ad Eurocup ad Andorra.
Il mercato ha portato tantissima esperienza alla squadra catalana che sembra realmente fare sul serio.
Negli spot di play e guardia sono arrivati rispettivamente Alex Renfroe e Ryan Toolson. Il primo, visto da quelle parti in maglia blaugrana, ha giocato in tre paesi differenti la scorsa stagione: Turchia (Galatasaray), Italia (Avellino) e Porto Rico (Leones de Ponce). La guardia ex Malaga abbandonerà invece le coppe europee dopo aver giocato in Eurolega, Eurocup e Champions League nelle ultime 5 campagne.
Il quintetto di Manresa può essere totalmente formato da nuovi arrivi, nelle posizioni di 3 e 4 si alterneranno dunque Tomas, di ritorno dopo un anno a Bilbao, Siim-Sander Vene e Justin Doellman.
Capitan America, che ha già giocato con la squadra catalana prima dell’esplosione in maglia taronja, sarà la punta di diamante della squadra, condizioni fisiche permettendo. Marko Lukovic, in cerca di riscatto dopo la negativa esperienza a Murcia, e Cady Lalanne completano il frontcourt. L’ex Brindisi ed il giovane Jordan Sakho forniranno muscoli e presenza nel pitturato in entrambi i lati del campo.
La più grande incognita della squadra di Pennaroya è la tenuta fisica (Doelmann già out almeno fino a metà Ottobre) data la presenza di molti giocatori esperti; se l’infermeria non sarà affollata durante l’anno, Manresa potrà tranquillamente centrare la salvezza.

 

[pb-team id=”149″]


Arrivi:
 Aleksandar Cvetkovic, Tarence Kinsey, Sergi Vidal, Lucio Redivo, Romaric Belemene, Alec Brown, Henk Norel, Volodymir Herun, Emir Sulejmanovic, Jerome Jordan.


Partenze:
 Danilo Fuzaro, Sergi Quintela, Guillem Rubio, Leonardo Demetrio, Matt Stainbrook.


Il colpo:
 Lucio Redivo

Anche il Breogan ritorna in ACB dopo 12 anni grazie alla vittoria del campionato cadetto.
Persi due protagonisti della promozione come Demetrio e Stainbrook, l’equipo di Lugo è riuscito a far meglio di Manresa in termine di esperienza dei nuovi arrivati. In estate sono arrivati l’eterno Sergi Vidal, alla ventesima stagione in Liga Endesa, Tarence Kinsey, che torna in Spagna dopo una brevissima esperienza a Malaga, ed Henk Norel.
Il centro olandese sarà però indisponibile per almeno tre mesi causa un problema al ginocchio. Ne faranno le veci l’ultimo arrivato Jerome Jordan, Alec Brown (centro titolare dell’Estudiantes la scorsa temporada) ed i promettenti giovani Herun e Sulejmanovic, entrambi con un passato più o meno recente al Barcelona B.
Si alterneranno con Salva Arco ed il veterano Ricardo Uriz i nuovi arrivi Cvetkovic e Redivo. La guardia tiratrice argentina è la vera scommessa del Breogan ed è chiamata al fatidico il salto di qualità dopo un’annata di luci ed ombre a Bilbao.
Il play serbo lo completerà fornendo solidità e difesa perimetrale.
L’acquisto di Belemene ed il rinnovo di Lofberg completano la plantilla, fornendone la freschezza fisica che tanto necessita.
Il mix di giovani e veterani assemblato a Lugo può sembrare inferiore alla maggior parte dei roster della Liga ma, con l’eventuale esplosione di Redivo, il Breogan può scalare diverse posizioni in ottica salvezza.

Commenta