Finiscono 71 anni di storia: la Scandone non sarà neanche in Serie B

Finiscono 71 anni di storia: la Scandone non sarà neanche in Serie B

Non pagata la rata necessaria per l'iscrizione al prossimo campionato di B

Dopo quanto accaduto questa mattina, con il maxi sequestro di beni nei confronti di Gianandrea De Cesare, la Scandone Avellino non ha pagato la rata da 20.000 euro necessaria per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie B. E quindi non prenderà parte a nessuno dei campionati maggiori della prossima stagione, scrive Il Ciriaco.

Come scrive il Ciriaco, L’arrivo tra i professionisti era arrivato nella stagione 1996/1997 e oggi, 9 luglio 2019, la pallacanestro avellinese saluta il professionismo e si risveglia con la terribile sensazione di dover ripartire da capo, data l’impossibilità di movimentare il patrimonio e quindi di procedere ad una qualsiasi iscrizione.

Commenta