Filippo Macchi: Un mese e mezzo di ritardo negli stipendi. Nessun giocatore vuole restare

Filippo Macchi: Un mese e mezzo di ritardo negli stipendi. Nessun giocatore vuole restare

Filippo Macchi: Bisogna rimboccarsi le maniche con nuove risorse, cercando di rinforzare il roster con un paio di stranieri o richiamandone uno. Presenterò un potenziale nuovo partner. Se verrà non è perché vuole regalare i soldi a Siena, ma perché vuole un ritorno economico

Filippo Macchi, DG della OnSharing Siena, ha detto che potrebbe esserci un potenziale partner pronto ad entrare.

Queste le sue parole a Il Corriere di Siena.

Nuovi ingressi.

Gli presenterò un potenziale nostro partner. Se verrà non è perché vuole regalare i soldi a Siena, ma perché vuole un ritorno economico: investimenti immobiliari, società che siano in vendita, un supporto a Siena. Se c’è un’apertura, cosa che a noi è mancata, è più facile trovare investitori non senesi.

Squadra.

Nessun giocatore vuole restare. Vista la situazione capisco che siano in grande difficoltà. C’è un mese e mezzo di ritardo negli stipendi. Bisogna rimboccarsi le maniche con nuove risorse, cercando di rinforzare il roster con un paio di stranieri o richiamandone uno. Vogliamo provare a finire in maniera serena cercando di salvarsi.

Commenta