#F42019 | Le pagelle di Sportando | Micic e Moerman mancano la festa più importante

#F42019 | Le pagelle di Sportando | Micic e Moerman mancano la festa più importante

Le pagelle dell'ultimo atto di Vitoria, partiamo dall'Anadolu Efes

Larkin 8 – 29 punti con 7/17 al tiro, 11/12 dalla lunetta e 7 falli subiti per 24 di valutazione. Il suo pubblico urla «mvp, mvp» e in effetti, nella «sua» Vitoria, nessuno ha segnato queste Final Four quanto il folletto di Cincinnati.

Beaubois 5 – Anche per lui Vitoria ispira piacevoli ricordi, ma non in queste Final Four. Non invitato, chiude con 3 punti in 9’.

Balbay sv

Motum 5 – Un paio di conclusioni, un paio di gomitate, ma non lascia il segno su ambo i lati del campo.

Sanli sv

Moerman 4.5 – Prova a dare un segnale con una rubata e un canestro in campo aperto, ma visto il risultato finale conta solo il prodotto complessivo: 2 punti con 1/4 al tiro e -5 di plus/minus. Dopo una grande stagione, fallisce l’attimo culminante.

Pleiss 4 – L’autostoppata al ferro nel quarto quarto è il simbolo di una finale raccapricciante che costringe Dunston a restare in campo anche con 4 falli.

Micic 4.5 – Fallisce la finale nella sua lettura complessiva. In serata no al tiro persevera, 4/13 per 10 punti, non legge la difesa, un solo fallo subito, e non regge neanche dietro, -5 di plus/minus.

Anderson 5 – Da 3&D a solo 3, sempre che l’1/1 sia dato apprezzabile. -19 di plus/minus in 15’, temperatura glaciale.

Dunston 6.5 – Limitato dai falli deve restare in campo per evitare le nefandezze di un Pleiss irriconoscibile. Alla fine 13 punti e 10 rimbalzi.

Simon 6 – Doppia doppia da 15 punti e 10 rimbalzi, raccoglie il testimone di Micic ma nella ripresa è penalizzato dai falli.

Coach Ataman 5.5 – Il capolavoro della stagione resta, ma ogni capitolo ha la sua importanza. L’Anadolu resta in scia al Cska per 39’, e questo è un merito, ma non ostenta certo la stessa sicurezza mostrata dal suo coach alla vigilia della finale.

Commenta