#F42019 | Le pagelle di Sportando | L’ennesima lezione di Ataman a Obradovic

#F42019 | Le pagelle di Sportando | L’ennesima lezione di Ataman a Obradovic

Le pagelle di Sportando sulla prima semifinale di Vitoria: chiudiamo con l'Anadolu Efes

Larkin 8 – Dopo una stagione altalenante nella sua Vitoria ritrova la vena dei tempi di Sito Alonso, e la risposta è pazzesca: 11 punti nel terzo quarto, 30 alla fine con 4/5 da 2, 5/9 da 3, 7 rimbalzi e 7 assist per un 43 di valutazione. Quest’ultima, la più alta della storia delle Final Four (37 di Trajan Langdon del Cska il 9 maggio 2010) Anche 7 falli subiti.

Beaubois 5 – Non è la sua gara e Ataman lo capisce subito. 2 punti in 11’ con 0/4 da 3.

Balbay sv – In campo per soli 7’.

Motum 7 – Chirurgico al tiro, 9 punti con 3/4 dal campo, e considerevole anche in difesa: +9 di plus/minus in 14’.

Moerman 6 – Gara “normale” dopo un finale di stagione “reale”. 7 punti con un tiro che non entra (3/9), ma anche 5 rimbalzi e 2 assist.

Pleiss 5 – 10’ senza impatto, troppo molle anche per un Vesely a mezzo servizio.

Micic 7.5 – Inferiore a Larkin solo nei numeri, perchè è soprattutto lui a vincere la partita sui 40’, avviando il primo distacco con i 7 punti in fila del secondo quarto. Alla fine, 25 punti e 5 rimbalzi con +13 di plus/minus e confronto stra-vinto con Sloukas.

Anderson 7 – Gara essenziale sui due lati del campo, da vero 3&D all’americana. 10 punti con 3/6 dall’arco, 5 rimbalzi e +19 di plus/minus, il più alto di squadra.

Dunston 7 – Gara ordinata e attenta con costante chiusura del pitturato. 9 punti e 10 rimbalzi per un 16 di valutazione.

Simon 5 – 11’ in campo con 0/1 al tiro. Non pervenuto.

Coach Ataman 8 – Guida una squadra in missione che, ancora una volta, senza reali difensori di ruolo (Dunston a parte) soffoca l’avversario con ritmo e contributo generale. Domina una volta in più Obradovic: a questi livelli, nessuno ci era mai riuscito negli ultimi 15 anni di basket europeo.

Commenta