Evgeny Pashutin: Obiettivo sono i Playoff

Evgeny Pashutin: Obiettivo sono i Playoff

Le parole del coach di Cantù alla presentazione del campionato

Presso la suggestiva location dell’Auditorium di Santa Giulia – una chiesa rinascimentale adibita oggi a sala conferenze – si è tenuta la presentazione del campionato PosteMobile 2018-2019, al quale ogni società ha presenziato per il tramite di alcuni dei rispettivi esponenti.

A rappresentare la Pallacanestro Cantù, il capo allenatore Evgeny Pashutin.

L’head coach biancoblù ha avuto modo così di conoscere tutti i suoi colleghi e l’accogliente staff della LBA. Tanto lo stupore generale per la partecipazione del tecnico russo nonostante la trasferta in Belgio di poche ore prima per la gara di ritorno del secondo Qualification Round di Basketball Champions League, tanta la professionalità dimostrata con la sua presenza.

Alle 06:20 il volo da Bruxelles, alle 08:00 l’arrivo a Malpensa, per poi dirigersi subito a Brescia per la presentazione del campionato. Un campionato in cui Pashutin, dopo tanti anni trascorsi in Russia, debutterà con la sua prima esperienza all’estero al di fuori dei confini nazionali.

«Sono contento che la mia prima esperienza lontano dalla Russia coincida con il mio esordio nel campionato italiano – ha affermato una volta chiamato sul palco -, in un Paese che amavo già prima di venirci a vivere e ad allenare e che oggi amo ancora di più».

«So che l’Olimpia Milano è la squadra favorita per la vittoria finale – ha proseguito Pashutin – ma, oltre a loro, ci sono anche tante altre avversarie molto forti. Il nostro obiettivo è tentare di centrare i playoff. Non sarà facile ma daremo il massimo. Ieri, purtroppo, in Belgio abbiamo perso di sei punti e non ci siamo qualificati alla regular season di Basketball Champions League. Tuttavia, volendo guardare il bicchiere mezzo pieno, questo ci permetterà di concentrarci maggiormente sul campionato, avendo modo di preparare meglio le partite».

Il tecnico della Red October ha poi concluso il suo intervento con un grande in bocca al lupo al collega Simone Pianigiani ed a tutto il movimento cestistico italiano: «Conosco personalmente Simone e auguro a lui ed a Milano tanto successo in EuroLega. Milano in questo momento rappresenta l’Italia in Europa, dunque, se dovesse vincere, il movimento italiano non potrebbe che esserne felice».

Tra le parole dell’head coach canturino e quelle dei suoi colleghi, anche gli interventi di rito di Egidio Bianchi (Presidente Legabasket) e di Gianni Petrucci (Presidente FIP), con quest’ultimo che si è congratulato più volte con LBA per il lavoro svolto e con la Germani Basket Brescia per la costruzione del nuovo impianto sportivo, il “PalaLeonessa”. Un investimento non facile ma di grande importanza, un segnale positivo non soltanto per la pallacanestro ma anche per tutto lo sport italiano.

La conferenza stampa si è poi conclusa con alcuni rappresentanti di Eurosport e Rai Sport sul palco, entrambi partner anche per la prossima stagione. A chiudere la lunga mattinata bresciana, il Responsabile Marketing di LBA, Marco Aloi, il quale ha ricordato ai presenti l’ottimo progetto digital, con il primo Media Day ufficiale della Lega e tante altre novità importanti.

 

[pb-team id=”164″]

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù.

Commenta