Europeo di Volos, l’Italia chiude al nono posto. Battuta la Serbia 81-72

Termina con un bilancio di 4 vittorie e 3 sconfitte l'Europeo degli Azzurri, Bocchino: "Questa squadra ha un grande Cuore"

Si chiude con la vittoria che vale il nono posto l’Europeo Under 18 dell’Italia. Nell’ultima gara della manifestazione continentale di scena a Volos (Grecia) la squadra di coach Antonio Bocchino ha sconfitto la Serbia 81-72. Di spessore la prestazione di Lorenzo Donadio, autore di 27 punti, 9 rimbalzi e 7 assist. In doppia cifra anche Luca Possamai (14 punti), Gabriele Procida (13 punti) e Matteo Picarelli (11 punti).

Termina con un bilancio di 4 vittorie e 3 sconfitte l’Europeo degli Azzurri, autori di una Seconda Fase di puro orgoglio che ha portato tre successi consecutivi, contro Croazia, Montenegro e Serbia. Nella gara di oggi, nella quale coach Bocchino ha potuto ruotare solo otto giocatori, la Serbia ha dettato il ritmo solo nel primo tempo, prima di soccombere nel super terzo periodo targato Italbasket.

Queste le parole di coach Bocchino: “Devo sottolineare per prima cosa il Cuore di questi ragazzi. E’stata un’estate che si è complicata già dal raduno in Italia, con tanti infortuni che hanno ritardato la nostra preparazione. A Volos abbiamo incontrato squadre di assoluto spessore: il Montenegro, vice Campione d’Europa Under 16 di due anni fa; la Lituania, che chiude l’evento al settimo posto con un bilancio di 3 vittorie e 4 sconfitte; la Russia, ottima squadra che proprio in questo momento sta giocando per il quinto posto contro la Francia; la Turchia, che stasera sfida la Spagna per il titolo; la Croazia, di cui conosciamo bene la tradizione cestistica; la Serbia, medaglia di Bronzo nell’Europeo Under 16 2017. Insomma, è stato un Campionato in cui ogni partita è stata una sfida affascinante e tosta. Lo sapevamo, ci siamo preparati al meglio e il merito di questo risultato è tutto della squadra, che ha dimostrato, ogni partita sempre di più, coesione, carattere, spirito di sacrificio. Abbiamo fatto giocare i ragazzi nei ruoli per noi più futuribili, il nostro obiettivo è portare giocatori in Nazionale maggiore. Con la giusta mentalità, che in questo gruppo c’è stata, c’è, e ci sarà sempre. Un’ultima parola la voglio dedicare allo staff che mi ha accompagnato dal primo giorno di raduno ad oggi: grazie”.

Il tabellino della Finale 9°/10° posto
Serbia-Italia 72-81 (20-14, 21-25, 15-24, 16-18)
Italia: Deri ne, Picarelli 11, Schina 6, Procida 13, Casarin ne, Donadio 27, Filoni ne, Ianuale, Grant ne, Ladurner 4, Basso 6, Possamai 14. All. Bocchino.
Statistiche complete

Fonte: FIP.

Commenta