L’Anadolu Efes è ancora di un altro mondo, l’Olimpia Milano contiene i danni a Istanbul

L’Anadolu Efes è ancora di un altro mondo, l’Olimpia Milano contiene i danni a Istanbul

88-68 il finale

L’Anadolu Efes è di un altro mondo. Quanto sia lungo l’inseguimento non è ancora dato sapersi, ma in casa della capolista la squadra di Ettore Messina può solo contenere i danni.

Gagliarda dalla palla a due, addirittura dominante a rimbalzo, la squadra di Ettore Messina balbetta però al tiro, e viene spazzata via da due “sfuriate” di Shane Larkin tra secondo e terzo quarto, mentre Chris Singleton conferma il suo grande momento di forma.

Turchi che toccano anche il +20, la volontà dell’Olimpia contiene le distanze, confermando peraltro la crescita di Arturas Gudaitis.

88-68 il finale.

[pb-game id=”421088″]

1° QUARTO

Milano che parte con Sykes, Nedovic, Micov, Scola e Tarczewski, e tira 3/12 nei primi 6’. Anadolu che non produce molto di più, 5/12 arrivando al 12-5 di massimo vantaggio. Gudaitis e una tripla del Chacho squotono anche in attacco la squadra di Messina, 16-15 a fine primo quarto con un confortante 8-14 a rimbalzo figlio di 4 offensivi. Larkin 1/4 al tiro, 5 di Singleton, 2+4 per Micov.

2° QUARTO

42-33 per l’Efes dopo 20’, che è anche il massimo vantaggio. La rottura sono 6 punti nel finale di Shane Larkin, canestro&fallo e tripla, in un quarto in cui l’Olimpia sfiora anche il sorpasso con gli errori di Sykes e Nedovic a 5.42. Olimpia dietro nonostante il 15-24 a rimbalzo, di cui 8 offensivi. Pesa il 3/13 dall’arco e le 8 palle perse. 7 per Scola e 7+6 per Gudaitis, 16 di Chris Singleton co 4/4 dall’arco e una stoppata su Tarczewski (ma anche una subito da Gudaitis).

3° QUARTO

Milano incassa, sempre più. Larkin parte con 5 punti in fila, Pleiss chiude un parziale di 9-0 e una tripla di Sanli dice 65-49 a fine terzo quarto dopo anche un +18. Olimpia che non può nulla, 14/38 da 2 e 5/19 da 3.

4° QUARTO

Gara ampiamente decisa, Anadolu che tocca il +20, mentre Milano ha due triple da Roll che fanno impazzire Ataman, e si accoda anche Della Valle, che ottiene qualche minuto dopo il silenzio delle ultime uscite.

Commenta