A Madrid l’Olimpia Milano dura un tempo, poi sale in cattedra Facundo Campazzo

A Madrid l’Olimpia Milano dura un tempo, poi sale in cattedra Facundo Campazzo

76-67 il finale

L’Olimpia Milano cade a Madrid al termine di una gara orgogliosa, ma segnata da un secondo tempo di evidente inferiorità.

La squadra di Ettore Messina controlla il primo tempo, dominando in difesa e impattando a rimbalzo, partendo con Cinciarini e Burns in quintetto, e cavalcando Vlado Micov.

Ma il +13 del primo tempo dura poco: nella ripresa sale in cattedra Facundo Campazzo, asse letale con Jordan Mickey e un Gabriel Deck utile in post, senza dimenticare le tre triple del terzo quarto di Anthony Randolph. La difesa Olimpia non può reggere e l’attacco viene meno. 28 i punti della ripresa, tredicesimo ko in fila con il Real, 76-67 il finale.

[pb-game id=”421044″]

1° QUARTO

Cinciarini e Burns in quintetto iniziale,  Scola e Brooks a completare il reparto lunghi, per contrastare Tavares, Deck e Randolph. Il risultato è il 7-10 dopo 5’, con due falli per Tavares e Scola, e l’ottima difesa di squadra. Entra il Chacho, 4 punti in fila e 10-17 di massimo vantaggio, doppio centro per Messina con Gudaitis-Tarczewski per opporsi al solo Randolph. Seconda tripla di Randolph sulla sirena, 18-21 a fine quarto con 6 dei primi 8 di Micov. Già 6 però le palle perse con nessun tentativo da 3 per la squadra di Messina.

2° QUARTO

Quarto meraviglioso di Olimpia Milano, che con un parziale di 12-4 in 5’30’’ vola al 24-37 di massimo vantaggio. Difesa, e attacco ordinato, questi gli ingredienti di Messina, che ottiene tanto da tutti, anche da Shelvin Mack. Un dato, dopo 14’ di gioco: Real 4/13 da 3, Olimpia 0/0, con prima tripla che arriva subito dopo da Vlado Micov. I dati di un primo tempo che dice 30-39. 13 di Micov, 20-10 a rimbalzo per Milano, ma 8 palle perse.

3° QUARTO

Tripla di Scola per il 33-44, poi è parziale di 16-4 per il Madrid con 3 triple di Randolph a punire, alla distanza, il quintetto con due lunghi. Primo vantaggio interno a 3.11 sul 49-48, Deck con 4 punti diventa risorsa in post per il 53-49, poi la tripla di Micov per il 53-52 a 43’’. 54-52 a fine terzo quarto.

4° QUARTO

Subito 4 punti del Real e timeout Messina a 9.07 sul massimo vantaggio Real (58-52), padroni di casa sempre più in controllo, anche perchè l’attacco di Milano perde fluidità contro una difesa al top, e allora va bene anche una tripla di Micov per il 63-59 a 5.40. Il serbo si ripete per il 66-62, unico contraltare al dominio di Facundo Campazzo, che sulla direttrice con Mickey vola. Uno sfondamento preso da Rudy chiude il match.

Commenta