L’Olimpia Milano crolla nel terzo quarto a Lione: Taylor e Lighty impongono il quarto ko in fila

L’Olimpia Milano crolla nel terzo quarto a Lione: Taylor e Lighty impongono il quarto ko in fila

89-82 il finale

Quarta sconfitta in fila, quinta nelle ultime sei gare per l’Olimpia Milano. A Lione, dopo un primo tempo in controllo, la squadra di Ettore Messina incassa 32 punti nel terzo quarto e crolla. Jordan Taylor e David Lighty i volti della vittoria francese.

89-82 il finale.

[pb-game id=”421039″]

1° QUARTO
Tre dei primi quattro attacchi di Milano finiscono nelle mani di Arturas Gudaitis, che segna i primi sei punti di squadra, lui in quintetto a sorpresa come Vlado Micov. Zona Press la scelta di Ettore Messina, e nella fase centrale del quarto la volontà è premiata, con il parziale di 10-0 che vale l’8-16 di massimo vantaggio dopo 5 punti di Roll e una tripla di Scola. Asvel che alza l’intensità con 5 punti di Lighty e 4 di Jackson. 20-24 a fine primo quarto.

2° QUARTO
Asvel che non segna nei primi 3’, Olimpia che con una tripla di Moraschini e 6 assist del Chacho si ritrova 20-32 a 6.50. Senza Chacho, pur con un Mack bravo ad applicarsi, le scelte offensive sono più complicate e i francesi possono colpire in transizione. Timeout di Messina sul 32-38 a 2.15, padroni di casa che rientrano sino al -4, poi tripla del Chacho sulla sirena e 38-45 all’intervallo. Padroni di casa con 10 punti di David Lighty e 3/12 da 3, Olimpia che ne ha 7 di Scola e 8+6 del Chacho.

3° QUARTO

Un paio di belle giocate del Chacho, ma l’Asvel c’è e trova il 54-54 dopo un parziale in avvio di 6-0. Prima parità quindi a 5.12, poi Scola con una tripla prova a scuotere i suoi. Messina deve affidarsi ad un quintetto con Moraschini, Della Valle, Tarczewski, Mack e Brooks, e a 3.51 sorpasso di Jean-Charles sul 58-57. Di fatto i francesi alzano l’intensità difensiva, con Lighty e Taylor puniscono la zona di Milano, a 3.08 è 61-57 interno (11 punti per Taylor) e Jackson dice 63-57 a 2.10. Sulla sirena Noua dice 70-61 con 32 punti segnati nel quarto e 13 rimbalzi offensivi.

4° QUARTO

Olimpia che continua ad incassare la maggiore energia avversaria, massimo vantaggio Asvel sul 76-63 a 7.08. Orgoglio Olimpia con un 9-0 di parziale chiuso da una tripla di Brooks per il 76-72 a 4.02, poi altro parziale francese con un tecnico colpevole di Tarczweski e gara chiusa a 2.05 sull’85-74.

Commenta