Inutile fare calcoli: l’AX Armani Exchange Milano cade a Istanbul e saluta l’EuroLeague

Inutile fare calcoli: l’AX Armani Exchange Milano cade a Istanbul e saluta l’EuroLeague

La squadra di Simone Pianigiani, toccato il +13, si ferma nel terzo quarto e non riesce più a rientrare contro un Anadolu Efes super ma senza obiettivi. Ancora una volta, resa malinconica in una gara decisiva per i campioni d’Italia

La corsa di AX Armani Exchange Milano in EuroLeague si ferma all’ultimo round. Inutile fare calcoli. La squadra di Simone Pianigiani cade con l’Anadolu Efes e saluta malinconicamente la competizione. Una resa ancora una volta mentale, inerziale, passiva: toccato il +13 con 33 punti nel secondo quarto, la squadra di Simone Pianigiani si ferma, incassa un parziale di 12-0 in 2’ cedendo il comando delle operazioni nel terzo, per poi non rientrare più.

L’obiettivo di giocarsi i playoff sino alla fine è stato conseguito, ma ancora una volta l’Olimpia Milano fallisce un test decisivo in un’EuroLeague che gli aveva garantito molti set-point per accedere alla post season. E un Anadolu Efes super, ma senza obiettivi, diventa ultimo giudice. Di condanna.

101-95 il finale.

4° QUARTO

Olimpia Milano che prova a restare incollata alla partita, a non crollare. Le volate di Nemanja Nedovic, le giocate di Micov e un paio di movimenti di Kuzminskas, ma è 86-79 Anadolu Efes quando si entra negli ultimi 5’. L’attesa pare premiata, con la tripla di Kuzminskas e la giocata di James per l’86-84 a 4.03, ma rientrato dal timeout Larkin fa tripla e fallo, Nedovic si prende il quinto fallo, e una bomba dello stesso Larkin dice 95-88 quando si entra negli ultimi 2’, nonostante le buone notizie da Mosca. A 27’’, un gancio di Moerman chiude la gara sul 99-93

3° QUARTO

7/12 dall’arco l’Anadolu, e sul 48-61, dopo due bombe di Micic, nasce il parziale di 10-0 che costringe Simone Pianigiani al timeout sul 58-61 con 5.17 da giocare (8 punti di Micic). E si arriva al 12-0 in 2’, mentre in meno di 5’ i turchi mettono la freccia con Pleiss per il 68-66 a 2.01. Un nuovo parziale di 7-0 turco prima della tripa di Nedovic, poi il 2+1 sulla sirena di Beaubois. 74-69 a fine terzo quarto, 32-16 nel quarto.

2° QUARTO

Anadolu un po’ svagato in attacco, ma nei primi 6’ l’Olimpia ne approfitta. 8 perse di squadra per i turchi, 6 recuperi milanesi, Ataman che chiama timeout su 31-40 a 3.34, con 6 punti di Alen Omic, una tripa di Kuzminskas, e soprattutto un Nemanja Nedovic al comando, 7 punti complessivi. E James in panchina. 42-53 il finale di primo tempo, con una tripla di Mike James, che arriva a quota 9 come Nemanja Nedovic. 15-16 il dato a rimbalzo, 8 offensivi per la squadra di Simone Pianigiani. 7 i punti concessi a Sanli Sertac in un quarto vinto dall’Olimpia 18-33.

1° QUARTO

Primo canestro di Micic, ma con due rimbalzi offensivi Kaleb Tarczewski dimostra di esserci. Concesso un parziale di 4-0 a metà quarto, Vladimir Micov orchestra il contro parziale di 8-0 milanese che costringe Ataman al timeout sul 12-18 con 3.07. Situazione che apre ad un momento di difficoltà milanese: secondo fallo di Tarczewski, 12-0 di parziale turco con 4 di Dunston e tripla di Larkin, 24-20 a fine primo quarto.

Commenta