EuroLeague fa la conta dei danni: i giocatori chiedono un taglio non superiore al 20%

EuroLeague fa la conta dei danni: i giocatori chiedono un taglio non superiore al 20%

Secondo sport5.co.il la media di perdita del budget annuale dei club sarebbe del 33%. Per alcune organizzazioni del 50 e per altre del 15

In EuroLeague si fa la conta dei danni in attesa di comprendere il futuro, e il confronto con ELPA diventa costante.

Secondo sport5.co.il la media di perdita del budget annuale dei club sarebbe del 33%. Per alcune organizzazioni del 50 e per altre del 15.

Il suggerimento, in merito agli stipendi dei giocatori, sarebbe di sostenere il 66% del contratto originale, 85% in caso di ripartenza della stagione.

La Lega, secondo il rapporto, avrebbe valutato la possibilità di sospendere i pagamenti di aprile e maggio per non gravare troppo sui bilanci, rimandando il tutto a giugno, luglio e agosto. ELPA avrebbe respinto questa possibilità, chiedendo che i prossimi due stipendi siano assolutamente garantiti.

Massima accordo sui contratti pluriennali, che saranno pienamente rispettati, così come le altre condizioni in essere, ovvero appartamenti, auto e assicurazioni.

ELPA avrebbe presentato le sue condizioni su un taglio massimo non superiore al 20% del contratto annuale, il tutto con la possibilità di potersi comunque rivolgere all’arbitrato FIBA in caso di disaccordo con i club.

Commenta