Trento cede nel finale al Pionir, vince il Partizan di Trinchieri, 76-71

Trento cede nel finale al Pionir, vince il Partizan di Trinchieri, 76-71

Trento cede nel finale dopo aver rimontato 15 punti di svantaggio nonostante l'espulsione di Jovanovic. Esordio vincente in Eurocup con il Partizan per coach Andrea Trinchieri.

Trento lotta con orgoglio ma deve cedere al Pionir contro il Partizan, riducendo sensibilmente le speranze di qualificazione. Pesa sul risultato della Dolimiti Energia l’espulsione di Jovanovic (il migliore tra gli uomini di coach Buscaglia), nel quarto periodo con rabbia i trentini recuperano da meno 15 sprecando il pallone del pareggio. Nel finale decidono Landale e Marinkovic che regalano la prima vittoria europea, sulla panchina dei serbi, a coach Andrea Trinchieri.

LA GARA
Mani fredde in avvio con Landale che sblocca lo stallo, la brutta notizia per Trento è il secondo fallo prematuro di Hogue, 6-0 con il canestro in avvicinamento di Paige. Arriva presto il vantaggio in doppia cifra per i padroni di casa che trovano propellente da due giocate (canestro e stoppata) di Marinkovic, 11-1. A rimbalzo i serbi fanno il vuoto, coach Buscaglia mescola le carte e trova il primo canestro, di Pascolo, dopo oltre cinque minuti. Paige continua a far male dal perimetro, Marinkovic lascia a più 13 gli uomini di coach Trinchieri, 16-3. Non salgono le percentuali dall’arco per la Dolomiti Energia, a fine primo quarto è meno 15 dopo il sigillo di Zagorac, 22-7. Tenta di alzare la pressione difensiva Trento, lotta l’Aquila che mette a referto un bel parziale, 8-0, dopo l’ottimo appoggio di Jovanovic, 22-15. Paige ferma la prima ondata trentina ma si sveglia anche Radicevic che trova un prezioso 2+1 per il meno 6, 26-20. L’altro serbo di Trento, Jovanovic, è il gran protagonista offensivo degli ospiti, si iscrive finalmente alla sfida anche Flaccadori, 32-28. Ancora il mancino azzurro a referto per chiudere la prima metà di gara sempre sul meno 4, 36-32. L’asse Paige-Landale riparte dopo la pausa lunga, mini break serbo e nuovo più 9 per la truppa di coach Trinchieri, 43-34. La Dolimiti Energia non molla aggrappandosi al solito Jovanovic, splendido semigancio e due liberi per il meno 1, 45-44. La svolta inattesa arriva però dalla follia dello stesso Jovanovic che si fa cacciare per un fallo su Jankovic, Zagorac esalta il Pionir con 5 punti filati, 56-47. Torna in doppia cifra il vantaggio dei bianconeri di Belgrado che volano in area colorata con Landale e Sy, il francese mette anche la tripla dall’angolo per il più 15, 64-49. Trento ha un cuore enorme, Marble arriva in doppia cifra, Betinho apre il fuoco da tre, 64-59. L’orgoglio di Forray ed un altro siluro del portoghese riportano gli uomini di coach Buscaglia ad un solo possesso, 70-67 al 39′. Marble spreca la tripla del pareggio, nemmeno fortunata la Dolomiti Energia che sullo 0-2 ai liberi di Landale perde il rimbalzo decisivo, chiude Marinkovic dalla linea della carità, 76-71.

PARTIZAN BELGRADO: Landale 18, Paige 16, Zagorac 12
DOLOMITI ENERGIA TRENTO: Jovanovic 20, Marbel 10, Gomes e Flaccadori 9

Commenta