La Reyer Venezia in EuroCup è inarrestabile: vince anche a Limoges. Sono sette di fila.

La Reyer Venezia in EuroCup è inarrestabile: vince anche a Limoges. Sono sette di fila.

Venezia vince la sua settima partita consecutiva in EuroCup. Stavola sbanca Limoges. Le parole di Walter De Raffele dopo la vittoria: " in alcuni momenti abbiamo giocato un buon basket, è un'ottima vittoria per noi".

Venezia vince la sua settima partita consecutiva (quarta in trasferta) nel nono turno di EuroCup.
Questa volta sbanca il Palais des Sports Beaublanc di Limoges e sostanzialmente blinda, il primo posto nel girone di “ferro”, ovvero il Gruppo B in attesa del match tra Partizan Belgardo e Lokomotiv Krasnodar di domani sera. Per la truppa di De Raffaele, la solita forza difensiva, unita ai tanti rimbalzi offensivi (11 in totale) e ai 18 assist, risulta decisiva per vincere la gara. A poco serve, per i francesi, l’ottima prova di Brian Conklyn che chiude con 19 punti e 7/12 dal campo. Per gli orogarnata buona prova di Watt autore di 16 punti più 7 rimbalzi, del solito Bramos con i suoi 13 punti, di Filloy autore di 12 punti e De Nicolao 11.
71-78 il finale.

1° QUARTO
I padroni di casa schierano questo starting five: Stool, Brown,
Lang, Invernizzi e Conklin. Gli ospiti rispondono con: Stone, Chappell, Bramos, Udanoh e Watt. Inizio di gara favorevole ai francesi subito avanti 9-4 con Conklyn protagonista e autore di 6 punti, dopo 4’30” di gioco De Raffaele è costretto subito al primo timeout. Il solito Conklyn sigla il canestro che vale la doppia cifra di vantaggio per i verdi di Francia, 14-4 al 6’. Negli ultimi 2 minuti del tempo gli orogranata ottengono un parziale di 7-1 che chiude la frazione con il punteggio di 15-11.
2° QUARTO
De Raffaele cerca di mescolare le carte cambiando assetto con quattro esterni (De Nicolao, Filloy, Cerella e Stone) più Vidmar e ottiene il sorpasso, con la tripla del “Gaucho” Filloy, 15-16 al 12’. I campioni d’Italia piazzano anche una zona difensiva che produce discreti effetti, con Venezia avanti di 4 lunghezze. Limoges si affida alla batteria dei lunghi, ossia Conklyn e Boutsiele, ma l’Umana allunga ancora sul 22-29 al 16’con sette punti consecutivi di Mitchell Watt. I campioni d’Italia finiscono in crescendo, è la tripla di Cerella a sancire il 29-37 dopo 20 minuti di gioco.
3° QUARTO
Si rientra dall’intervallo lungo e la Reyer vola sul +11, 35-46 al 25’con la bomba di Bramos, ma Invernizzi, in un amen, con 8 punti di fila riporta in scia il Limoges, poco dopo lo stesso numero 10 dei francesi è costretto ad uscire per un problema alla caviglia; capitan Bramos spezza il break francese con una tripla dall’angolo, subito dopo, prima Cerella e poi ancora Bramos, piazzano due triple che valgono il nuovo massimo vantaggio lagunare, 43-55 al 26’. La Reyer allunga in modo deciso anche sul +16. Dopo 30 minuti il tabellone recita, 49-63.
4° QUARTO
Negli ultimi 10 minuti gli ospiti gestiscono fin troppo il vantaggio. il Limoges, con Stoll, arriva anche sul -4, 70-74 a 32” dalla sirena, ma i liberi di Filloy riportano sul +6 i veneti e poi quelli di Watt chiudono definitivamente la contesa sul 71-78.

Commenta