Alla Virtus Bologna bastano cinque minuti per ribaltare il Lezion e prendersi le Top16

Alla Virtus Bologna bastano cinque minuti per ribaltare il Lezion e prendersi le Top16

La Virtus Bologna attende sorniona e infine morde il Maccabi Rishon ottenendo il sesto successo in questa EuroCup

La Virtus Bologna attende sorniona e infine morde il Maccabi Rishon ottenendo il sesto successo in questa EuroCup e prendendosi il primo posto nel girone visto il tracollo in corso del Promitheas a Monaco. Con annesso accesso alle Top16.

Succede tutto nel quarto quarto. Dopo aver toccato il -17, la squadra di Sasha Djordjevic concede un solo punto al Maccabi nei primi 6’ del quarto quarto, ribaltando la contesa con un parziale di 24-1, innescato dal solito Teodosic.

79-85 il finale.

Qui il tabellino della gara

Gara che la squadra di Sasha Djordjevic vive mollemente, nonostante i 6 punti in avvio di Julian Gamble. I bianconeri non trovano mai continuità dall’arco, subiscono a rimbalzo il peso di Jonathan Williams, e difendono con sbadataggine sugli esterni.

D’altronde per il Maccabi è l’ultima chiamata o quasi, e con un parziale di 14-0 nel terzo quarto arriva il +17 di massimo vantaggio improvviso. Uno schiaffo che ha il merito di svegliare la capolista del nostro campionato, con il 13-0 di controparziale che vale il 69-65 a 8.30 del quarto quarto.

Ovviamente, non c’è luce Virtus senza l’interruttore Teodosic: tripla con fallo dall’angolo copiando il “movimento Djordjevic”, recupero difensivo, assist per la tripla del sorpasso di Cournooh (7’, 70-72), fucilata per il jumper di Weems.

La squadra di Goodes, assistente di David Blatt nel Maccabi Tel Aviv che vince l’EuroLeague nel 2014, prova a produrre l’ultimo sforzo, la Virtus gestisce malissimo il finale, a 16” Teodosic si porta a casa un fallo preziosissimo sul +3. 2/2 e giochi chiusi.

Commenta