Esposito: Con McGee e Carter meno talento ma maggiore impronta difensiva e fisica

Esposito: Con McGee e Carter meno talento ma maggiore impronta difensiva e fisica

Il coach del Banco di Sardegna Sassari: Qualcosa dovremo aggiustare

Vincenzo Esposito, coach del Banco di Sardegna Sassari, parla delle scelte di mercato con Andrea Tosi de La Gazzetta dello Sport: «L’infortunio di Bamforth ci ha messo di fronte ad una scelta: cercare un giocatore delle stesse caratteristiche ma con tempi imprecisati oppure firmare il primo giocatore utile a stretto giro di poche ore. Abbiamo optato per quest’ultima soluzione portando a Sassari due innesti complementari tra loro anche per sopperire al taglio di Petteway, datato oltre un mese fa. Adesso la squadra va un po’ rimodellata».

La squadra cambia dunque:  «Qualcosa dovremo aggiustare. Scott ci dava più talento e tiro, con McGee e Carter avremo un’impronta più difensiva e fisica. Il mio compito è quello di avvicinare il più possibile il potenziale dei singoli giocatori al prodotto della squadra che, nel nostro caso, in termini offensivi nell’ultimo mese è aumentato di quasi 11 punti di media. Adesso Sassari esprime il secondo attacco del campionato (89.7 punti) dietro alla capolista Milano. E’ questo il livello che vogliamo mantenere».

Commenta