Esposito: A Brescia è un dramma, ora battiamo il virus poi ripartiamo più strutturati

Esposito: A Brescia è un dramma, ora battiamo il virus poi ripartiamo più strutturati

Il coach di Brescia: Mi piacerebbe ripartire da molti dei giocatori di quest'anno, ma bisognerà capire che budget avremo

Vincenzo Esposito ha parlato con il Giornale di Brescia della grave situazione in città, della scelta di cancellare la stagione, e anche del futuro.

Sullo stop del campionato: “Sono d’accordo e stop. E poi era nell’aria da un paio di settimane, bisognava solo capire chi avrebbe preso la decisione. Ci ha pensato la Fip con la mediazione della Lega, Petrucci e Gandini sono stati molto bravi. Forse chi non vive a Brescia non ha le idee ben chiare, ma io essendo qui ho capito il dramma che si sta vivendo. Ho tra l’altro perso anche persone care che vivevano in altre città. Il virus è terribile. Quanto fatto non ce lo toglie nessuno, ma come si fa a pensare allo sport con i morti che si contano ogni giorno?”
Sul futuro: “Quanto successo ci servirà per ripartire più strutturati. Tutti i club dovranno riorganizzarsi e il nostro non fa eccezione. Adesso c’è il tempo per colmare le lacune. Mi piacerebbe ripartire da molti dei giocatori di quest’anno, ma bisognerà capire che budget avremo, il tipo di campionato che andremo ad affrontare e se faremo ancora l’Europa”

Commenta