Errore degli arbitri in NBA: nel marzo del 2008 furono rigiocati gli ultimi 52″ di Hawks-Heat

Errore degli arbitri in NBA: nel marzo del 2008 furono rigiocati gli ultimi 52″ di Hawks-Heat

Shaq fu espulso per falli per errore e la NBA decise di far rigiocare gli ultimi 52 secondi di partita

Gli ultimi 7 minuti e 50 secondi di Houston Rockets vs San Antonio Spurs verranno rigiocati?
La NBA assegnerà la vittoria a tavolino a Houston?
O il risultato del campo, e quindi la vittoria dei San Antonio Spurs, saranno confermati dalla lega?
Questo lo scopriremo nelle prossime ore.
Intanto, per risalire ad un errore arbitrale del genere bisogna andare al 2008.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

The refs did not count this James Harden’s dunk…and Houston lost by two…

Un post condiviso da Sportando (@sportando) in data:

Secondo ESPN Stats & Information, l’8 marzo 2008 fu rigiocata parte della sfida tra Miami Heat ed Atlanta Hawks.

Quattro mesi prima gli Hawks vinsero 117-111 in casa dopo un overtime ma con 52 secondi da giocare gli arbitri per errore assegnarono un fallo a Shaquille O’Neal che fu costretto ad abbandonare il parquet.
La NBA decise di far rigiocare gli ultimi 52 secondi ed in quel caso gli Hawks vinsero ancora ma col punteggio di 114-111.

Commenta