Enes Kanter: ‘Non andrò a giocare la partita a Londra, c’è il rischio che io venga ucciso’

Enes Kanter: ‘Non andrò a giocare la partita a Londra, c’è il rischio che io venga ucciso’

Kanter teme ripercussioni da parte del presidente turco Erdogan

Enes Kanter, centro dei New York Knicks, ha dichiarato ai giornalisti che non partirà insieme alla squadra per la trasferta di Londra perchè teme ripercussioni da parte del presidente turco Erdogan. Kanter, infatti, rischia di essere arrestato perchè la Turchia lo ritiene nemico dello stato e complice del tentato colpo di stato del 2016:

“Non andrò con la squadra a Londra,” ha dichiarato Kanter. “Per colpa di quel dannato lunatico del presidente turco, c’è il rischio che io venga ucciso. Rimarrò qui a New York ad allenarmi. E’ molto triste, perchè io vorrei aiutare la mia squadra a vincere ma per colpa di quel dittatore non posso fare quello che amo fare”.

[pb-player id=”47679″]

Commenta