Dyshawn Pierre: Voglio vincere e so che lavorando duro si può

Dyshawn Pierre: Voglio vincere e so che lavorando duro si può

Dyshawn Pierre si racconta nelle risposte dell’Ask to su Instagram

Prosegue con successo la rubrica sul profilo ufficiale della Dinamo Banco di Sardegna “Ask to” che ogni giorno permette a tifosi e appassionati di porre domande e curiosità ai propri beniamini. Ieri Dyshawn Pierre, eletto Manì Mvp della Basketball Champions League, ha risposto al popolo biancoblu nelle Instagram Story di @dinamo_sassari

Ecco alcune delle domande più interessanti:

Come ti trovi A Sassari?

“La vita qua è ottima, sto bene e l’isola è bellissima”.

Miglior quintetto della serie A?

“In LBA secondo me Milos Teodosic, Adrian Banks, Austin Daye, Dwayne Evans e Miro Bilan”

Che rapporto hai con il Poz?

“Una sola parola che spiega tutto: amazing!”
Saresti felice se tua figlia volesse diventare una giocatrice di basket?

“Sarebbe veramente bello. Così potrei insegnarle come ruotare, ma sarà lei a decidere ciò che vorrà fare!”

Qual è stata la partita che ti ha emozionato di più nella passata stagione?

“Gara3 della semifinale playoff contro Milano, in un palazzetto infuocato”.

Qual è il tuo obiettivo più grande?

“Giocare al più alto livello possibile”

Perché indossi il numero21?

“Quando ero piccolo il numero che voleva a tutti i costi era il 15, in onore di Vince Carter, l’altro giocatore che ho sempre ammirato era Kevin Garnett”.

Qual è il canestro che non scorderai mai?

“Quel tiro in Gara2 contro Milano al Forum”.

Cosa vorresti migliorare del tuo gioco?

“Il ball handling, sfruttare al meglio i blocchi e il tiro dal palleggio”.

Qual è il tuo segreto per arrivare a questo livello?

“Semplicemente voglio vincere e so che giocando duro posso farlo”.

Come hai fatto a migliorare così tanto?

“Ho imparato dagli allenatori e tutti i compagni che ho avuto in questi anni alla Dinamo”.

Fonte: Ufficio stampa Sassari.

Commenta