Draymond Green: L’addio di Durant ai Warriors? Fossi stato la causa, mi avrebbero ceduto

Draymond Green: L’addio di Durant ai Warriors? Fossi stato la causa, mi avrebbero ceduto

Un Draymond Green carichissimo nel podcast “All the smoke” di Matt Barnes e Stephen Jackson: Voglio bene a Kev, ma far pensare che se n'è andato per colpa mia? Maddai!

Un Draymond Green carichissimo nel podcast “All the smoke” di Matt Barnes e Stephen Jackson. La stella dei Golden State Warriors ha parlato anche di Kevin Durant e di un rapporto che, per molti, è stato alla base dell’addio di KD alla franchigia dell’oro.

Sul giocatore, nessun dubbio: «Con il suo ritorno in campo non potevano fermarci. Mi ricordo in gara-5, ho guardato il tabellone e avevamo segnato qualcosa come 40 punti a metà del primo quarto. Se Kevin non si fosse fatto male, Toronto non avrebbe avuto una chance contro di noi».

Secondo Green, qualcosa sarebbe cambiato dopo il titolo del 2017: «Noi vinciamo contro i Cavs e lui è MVP. Eppure tutti parlavano di LeBron come miglior giocatore del mondo. Lì qualcosa si è rotto, lui è cambiato, non era più felice».

Ma Green rispedisce al mittente i dubbi sul suo ruolo nell’addio di Durant in direzione Nets: «Se Kevin avesse voluto restare, mettendo come condizione che io dovessi andarmene… fidatevi, Bob Myers mi avrebbe chiamato e detto: ‘Ti voglio bene, non ti cederò a una brutta squadra, ma dimmi dove vuoi andare’. Voglio bene a Kev, ma far pensare che se n’è andato per colpa mia? Maddai! Tu sei Kevin Durant: vuoi restare agli Warriors? Io sarei stato ceduto al volo».

Commenta