Caso doping: la Russia squalificata per quattro anni da tutte le manifestazioni sportive principali

La Nazionale russa potrebbe comunque competere giocando sotto una bandiera neutrale

Una bomba si abbatte sulla Russia.

La Wada ha squalificato per quattro anno la Russia da tutte le competizioni sportive.

La Russia non parteciperà, tra l’altro alle prossime Olimpiadi di Tokyo ed ai giochi Olimpici di Pechino nel 2022.

Secondo la Wada, qualsiasi atleta russo non potrà partecipare ad alcuna “principale competizione internazionale” allargando anche il campo ai Mondiali di Calcio o ad Eurobasket 2021, rimanendo in ambito pallacanestro.

La Russiaa or potrà far ricorso al Tas di Losanna.

La squalifica è a causa del cosiddetto doping di stato con la Russia che ha più volte falsificato i test dei propri atleti, secondo la Wada.

La Russia non potrà neanche ospitare competizioni internazionali nei prossimi quattro anni e nessun funzionario russo potrà essere spettatore di queste competizioni.

Solo gli atleti che proveranno alla Wada di essere non dopati potranno partecipare alle varie competizioni sotto una bandiera neutrale.

La Russia, per quanto riguarda la pallacanestro, è nello stesso girone di qualificazione dell’Italbasket per Eurobasket 2021 e dovrebbe affrontare gli Azzurri a Napoli il prossimo febbraio.

La Russia è anche nel torneo preolimpico di Spalato assieme a Germania, Messico, Tunisia, Croazia e Brasile.

Fonte: DW.

Commenta