Diverse squadre chiedono alla NBA di intervenire sui commenti di LeBron James su Anthony Davis

Foto: Matteo Marchi

Foto: Matteo Marchi

Secondo diverse franchigie, la NBA dovrebbe condannare per "tampering" le recenti dichiarazioni di LeBron James su Anthony Davis

I general manager di diverse franchigie NBA hanno espresso la loro indignazione verso l’atteggiamento mostrato dalla NBA di fronte ai recenti commenti rilasciati da LeBron James su un possibile arrivo di Anthony Davis ai Lakers. Infatti, questi dirigenti sostengono che la lega debba intervenire sanzionando le dichiarazioni di James per “tampering”.

Intervistato da ESPN qualche giorno fa, James aveva parlato della possibilità di avere Davis come compagno di squadra, descrivendolo come qualcosa di “fantastico” e “incredibile” se accadesse.

Fonte: Adrian Wojnarowski.

Commenta