Devis Cagnardi: A Trento per dare continuità ai valori espressi dal gruppo

Devis Cagnardi: A Trento per dare continuità ai valori espressi dal gruppo

Le parole del coach di Reggio sul match contro Trento

Nel corso della conferenza stampa di presentazione della partnership con l’azienda erboristica Solimè, il tecnico biancorosso Devis Cagnardi ha presentato la sfida contro Trento di domani sera: “Il gruppo ha lavorato bene nelle due settimane di sosta ed ha raccolto i suoi frutti, però è chiaro che la situazione rimane difficile anche se la partita di Brindisi ha indubbiamente dimostrato alcune cose positive. Veniamo da una settimana di discreto lavoro, dobbiamo entrare in campo con l’idea di confermare a Trento questi passi in avanti a livello di coesione, dimostrando sul campo continuità. Questa è la chiave per intraprendere un cammino di miglioramento graduale che possa poi dare i suoi frutti non solo sul breve, ma anche sul lungo periodo. Rivers? Non mi aspetto nulla da lui in questa prima partita, essendo mesi che non gioca un match ufficiale. Quello che gli ho chiesto è durezza mentale: ha un vissuto di esperienze di altissimo livello, è un uomo ed un giocatore maturo, ci può aiutare a solidificare il gruppo. Lo vedo come una forte personalità inserita insieme agli altri in un contesto di squadra più che un singolo che ci può portare qualcosa in più individualmente. Tecnicamente lo vedremo in campo, dandogli il giusto tempo visto che sono mesi che non gioca ed il ritmo partita va assimilato con un po’ di pazienza”.
Sugli avversari di turno, la Dolomiti Energia Trento, Cagnardi afferma: “Per chi li ha visti in tutte le partite e non solo guardando i risultati, posso dire che sono una squadra in forte ascesa, che ha ritrovato tutti gli effettivi e sta migliorando gara dopo gara. Hanno problemi di classifica e questo gli causa difficoltà, ma non sono più una squadra in crisi. Sono usciti dall’EuroCup dopo aver giocato alla morte la partita in Turchia ed ora il loro focus è solo sul campionato: troveremo una Trento che metterà in campo una rabbia ed un’energia nervosa che sarà la cosa più importante per noi da pareggiare per pensare di poter vincere”.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Reggiana.

Commenta