Dequan Jones regala la prima vittoria a Trieste, primo ko per Sassari

Dequan Jones regala la prima vittoria a Trieste, primo ko per Sassari

Con un ultimo quarto strepitoso Trieste sbanca Sassari e vince la prima gara dell'anno

Anticipo di mezzogiorno per la capolista Dinamo Sassari, impegnata al PalaSerradimigni in uno dei due ‘testa-coda’ di giornata contro la Pallacanestro Trieste, ancora a 0 dopo tre giornate. Per Sassari ultimo match prima del debutto europeo di mercoledì in Champions League contro il Lietkabelis.

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI LIVE

Quintetti

Dinamo Sassari. Bilan, Evans, Pierre, Vitali e Jerrells.

Pallacanestro Trieste. Peric, Fernandez, Jones, Mitchell e Justice.

I QUARTO. Dinamo Sassari 22 – Pallacanestro Trieste 19

I padroni di casa partono con un 4-0 firmato Miro Bilan, gli ospiti rispondono con un controbreak della coppia Mitchell-Jones. Il Banco mette la testa avanti dalla lunetta con Vitali e Jerrells dalla lunetta mentre Trieste si carica di falli. Ci vuole parlare su coach Dalmasson e i suoi escono bene dal timeout con il canestro di Fernandez. Pierre si iscrive a referto e monetizza il secondo fallo di Jones: dopo 5′ vantaggio isolano 10-6. E’ ancora l’ex Fernandez – a Sassari nel 2013- a dare ossigeno ai triestini: il suo gioco da 4 punti riporta i biancorossi a un possesso di distanza. Peric entra in partita firmando un miniparziale di 4 lunghezze, Sassari ricaccia indietro gli ospiti dall’arco con Spissu.  Anche McLean si unisce alla causa e gli isolani siglano un break di 8-2. Cooke monetizza il fallo di Gentile, il canestro allo scadere di Da Ros chiude il primo quarto si chiude 22-. 19.

II QUARTO. Dinamo Sassari 35 – Pallacanestro Trieste 27

La tripla di Cavaliero sigla la parità: timeout Dinamo. McLean sblocca il punteggio con 1/2 a cronometro fermo, gli uomini di Pozzecco scrivono 5 punti con Bilan e Vitali (27-22).  Fernandez punisce dall’arco la difesa sassarese e riporta i suoi a -2. Per gli isolani risponde Jerrells con il reverse e l’assist per il tap in di Bilan del +6. L’antisportivo di Justice manda in lunetta The Shot che non sbaglia: alla seconda sirena il tabellone dice 35-27.

III QUARTO. Dinamo Sassari 48 – Pallacanestro Trieste 43

La Pallacanestro Trieste esce dagli spogliatoi con una faccia diversa: gli uomini di coach Dalmasson portano in campo energia e siglano un break di 8 lunghezze. Apre le danze Peric, Jones non sbaglia a cronometro fermo e inchioda la schiacciata servita da Justice in contropiede ed è 35-33. Timeout Dinamo: i padroni di casa incespicano in attacco e lasciano via libera a Peric che inchioda la parità. Non si arresta la corsa biancorossa che trova il sorpasso con Jones dall’arco. A sbloccare i padroni di casa la bomba di Spissu per il 38 pari. La partita cambia ritmo e le due squadre si affrontano a viso aperto. Evans in lunetta non sbaglia, il punteggio rimane cristallizzato per 2′, a sbloccare è Pierre a cronometro fermo. Evans firma il +6 sardo, Jones accorcia dalla lunga distanza. Il canestro di McLean chiude la terza frazione 48-43.

IV QUARTO. Dinamo Sassari 59 – Pallacanestro Trieste 65

Cooke accorcia le distanze, Pierre in lunetta riporta il Banco di Sardegna avanti di 5. Gentile e McLean fanno 1/2 a cronometro fermo mentre Da Ros sblocca gli ospiti seguito da Elmore. Cooke riporta i biancorssi a un possesso di distanza (54-51). Con 3’22” da giocare la tripla di Cavaliero dice 54 pari. Gli uomini di coach Dalmasson puniscono dall’arco con la seconda bomba consecutiva di Cavaliero e Jones: sul 54-60 coach Pozzecco chiama minuto. Canestro and one di Vitali, rubata sassarese e appoggio al vetro di Gentile per il -1. Trieste spreca con il fallo in attacco di Jones, l’ex Cantù non sbaglia a cronometro fermo e porta a casa anche il gioco da 3 punti che decide la partita. Finisce 59-65.

[pb-game id=”420159″]

Commenta