Della Valle: L’Italia un brivido. Milano? Inutile nascondersi, i minuti a disposizione sono pochi

Della Valle: L’Italia un brivido. Milano? Inutile nascondersi, i minuti a disposizione sono pochi

Della Valle supera in presenze papà Carlo: Per questo lo prendo in giro

Amedeo Della Valle, guardia dell’AX Armani Exchange Milano, ha parlato a Il Corriere dello Sport della prossima sfida dell’Italbasket contro l’Ungheria. Gara che potrebbe riportare l’Italia al mondiale dopo 13 anni.

Della Valle, nonostante sia un giocatore dell’Olimpia Milano, è stato concesso sin da subito dal suo club per la nazionale, il che significa che non sarà in campo questa sera contro il Maccabi Tel Aviv.

Giocare per l’Italia.

Ogni volta che la Nazionale chiama è un brivido. Sono arrivato a 50 presenze, più del mio papà Carlo. Per questo lo prendo in giro. Posso portare al gruppo la mia esperienza avendo già giocato competizioni importanti. Sappiamo che siamo ad un bivio fondamentale del percorso e chiediamo alla gente di Varese di darci una spinta. Al resto penseremo noi

Olimpia Milano.

Inutile nascondersi dietro ad un dito. I minuti che ho a disposizione sono pochi e quindi devo convincere il coach con l’impegno e la concentrazione. Tutto quello che potrò ottenere deve passare attraverso il lavoro. Poi a fine anno si tirerà una linea e ognuno farà la proprie considerazioni.

Commenta