Della Fiori: Cerchiamo di costruire una squadra che abbia passione

Il GM di Cantù fa il punto della situazione con La Provincia

Daniele Della Fiori, gm di Cantù, parla della situazione del roster con La Provincia: “Cerchiamo di costruire una squadra che abbia passione.E che questa passione la possa trasmettere”
Sul settore lunghi: “Abbiamo cercato di mettere un giocatore verticale come Hayes che possa proteggere il ferro, abbinandogli un compagno un po’più perimetrale che comunque abbia buona presenza a rimbalzo oltrea un minimo d’esperienza come Wilson. Partirà da dietro uno come Simioni, dalle caratteristiche diverse da Hayes che può colpire da oltre l’arco e al contempo offrire un buon contributo dentro l’area. E dalla panchina uscirà anche Burnett, il jolly del reparto: un lungo particolare perché può palleggiare, sa passar bene la palla ed è in grado di fare più cose. Insomma, si è cercato di mixare un po’le caratteristiche di tutti, muovendoci all’interno del range che il budget a disposizione ovviamente ci consentiva”
Sui tre esterni che mancano: “Sicuramente questi tre saranno importanti in un contesto di squadra come il nostro.Di rookie ne abbiamo già ingaggiati due e potremmo anche fermarci qui, pur se non è detto. Ritengo, tuttavia, che oltre a un massimo di tre rookie non si vada. Chiaro che ci piacerebbe avere qualcuno che qualche esperienza in Italia l’abbia già maturata, ma chi ha fatto bene nel nostro campionato non è facile da portare a casa per noi. Per cui monitoriamo a 360 gradi un po’tutti i mercati”

Commenta