De Raffaele parla, in vista del match di Brescia, di Cerella e soprattutto Goudelock

De Raffaele parla, in vista del match di Brescia, di Cerella e soprattutto Goudelock

De Raffaele su Cerella:" Bruno dovrà farsi vedere da uno specialista per il problema al ginocchio" e poi su Goudelock: "la situazione di Drew sta andando molto per le lunghe per quanto il ragazzo è una persona strepitosa, “ l’attesa per il Mini Mamba potrebbe essere non legata semplicemente a questa stagione ma potrebbe essere vista in ottica anche per un futuro”.

Venezia dovrà rinunciare ad un giocatore fondamentale come Bruno Cerella. Il problema avuto al ginocchio nel finale di gara con la Reggiana non è ancora risolto. Leggendo le parole di Walter De Raffaele c’è una certa preoccupazione: “Bruno dovrà farsi vedere da uno specialista per il problema al ginocchio, vedremo l’esito del controllo, chiaramente non sarà della partita con Brescia; bisogna capir bene cos’ha”.
Il coach dei campioni d’Italia ha spiegato, anche la situazione di Andrew Goudelock. Il “Mini Mamba” è arrivato in laguna il 21 ottobre 2019 ma di fatto non è stato ancora messo sotto contratto. La Società orogranata ha lavorato con tutto lo staff e lo stesso l’atleta per cercare di recuperarlo al meglio dal grave infortunio patito ormai più di un anno fa in Cina.
“Goudelock è indietro sta continuando a lavorare con lo staff medico e fisico (Renzo Colombini), dobbiamo essere pronti ad ogni situazione se è arrivato a fine ottobre ci sarà un motivo. Nel frattempo ci accostano un sacco di nomi perché comunque noi siamo attenti sul mercato”. Il coach livornese della Reyer sottolinea: “se è arrivato Goudelock vuol dire che abbiamo individuato una necessità tecnica. Lui ha perso, per problemi vari, un mese di lavoro sta ritornando pian piano è fuori di dubbio che dobbiamo essere pronti ad ogni situazione”
De Raffaele continua e fa un elenco di nomi che sono girati in queste ore: “Kendrick Ray, Scott Bamforth, Austin Freeman ed altri 6/7 c’è qualcuno che è più adatto eventualmente alle nostre richieste. È naturale che la qualità di Goudelock è difficile da trovare su questo non c’è dubbio, ma la situazione di Drew sta andando molto per le lunghe per quanto il ragazzo è una persona strepitosa”.
La sensazione è quella che la squadra lagunare voglia in ogni modo recuperare l’ex Olimpia Milano infatti il coach campione d’Italia approfondisce ulteriormente il suo pensiero: “l’attesa per Goudelock potrebbe essere non legata semplicemente a questa stagione ma potrebbe essere vista in ottica anche per un futuro, ma necessariamente è una situazione che va stracciata in un verso od un altro, perché il campionato va avanti, la coppa pure, perché i risultati portano dietro umori diversi, perché ci sono necessità. Mi piacerebbe che fosse lo staff medico a dire qualcosa perché è una cosa che non compete a me, io parlo del giocatore dal punta di vista tecnico. La posizione ufficiale di Goudelock e i tempi di recupero non sta a me dirle, io soltanto sottolineo il fatto che appunto giustamente aspettiamo nella stessa misura è giusto essere pronti perché poi individuare un ipotetico altro giocatore, trovare un accordo economico, metterlo sottocontratto, farlo arrivare, vistarlo, magari passano altri 20 giorni che corrispondono 7/8 partite”.
De Raffaele è stato come sempre molto chiaro nell’analizzare la situazione dei due atleti. Per Bruno Cerella si spera di poterlo recuperare al più presto ma non vi è certezza nei tempi. Per quando concerne Andrew Goudelock è stato preso perché si aveva l’esigenza di avere un esterno del genere e con determinate caratteristiche, il recupero non è stato ancora completato ma c’è fiducia nel giocatore, eventualmente anche per la prossima stagione, ma c’è necessità in ogni caso di avere un altro “combo” straniero (USA) nel roster attuale e di tempo ce n’è poco. Ancora una volta sul fronte mercato Venezia ha dimostrato e fatto scelte ponderate senza farsi prendere dalla frenesia sfruttando al meglio le singole opportunità dando però sempre fiducia al gruppo iniziale che poi di fatto ha portato tanti trofei.

Commenta